Calciomercato Milan – Kjaer in rossonero: la terza volta è quella giusta

Calciomercato Milan – Kjaer in rossonero: la terza volta è quella giusta

Simon Kjaer, classe 1989, è ufficialmente un nuovo calciatore del Diavolo. Si concretizza, così, un inseguimento durato varie sessioni di calciomercato …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Ora c’è anche l’ufficialità: Simon Kjaer, classe 1989, è un nuovo difensore del Milan. Il centrale danese, infatti, arriva dal Siviglia, club proprietario del suo cartellino, in prestito gratuito fino al 30 giugno 2020 con diritto di riscatto, fissato, si dice, tra i 2 ed i 3 milioni di euro.

Questo perché il contratto di Kjaer con il club andaluso scadrebbe tra soli 18 mesi, il 30 giugno 2021. Centrale di esperienza internazionale, affidabilità e vigoria fisica (190 centimetri di altezza per 86 chilogrammi di peso), nel corso della sua ormai lunga carriera Kjaer ha già accumulato un notevole background calcistico sui campi di mezza Europa.

Kjaer, infatti, dopo aver giocato in patria con la divisa del Midtylland, ha indossato la maglia del Palermo (2008-2010, con 65 gare e 5 gol in due anni di Serie A), Wolfsburg in Germania (63 gare e 3 gol in Bundesliga tra il 2010 ed il 2013), con, nel mezzo, la stagione in prestito nella Roma (2011-2012, con 24 partite tra campionato e Coppa Italia).

Quindi, il giro di Kjaer è proseguito a Lille, nella Ligue 1 francese (2013-2015, con 79 gare e 4 reti), a Istanbul, per indossare la maglia dei turchi del Fenerbahçe (2015-2017, con 88 presenze e 5 gol all’attivo), quindi proprio a Siviglia, nella Liga spagnola, dove ha disputato, dal 2017 al 2019, 62 gare e segnato 3 gol.

A Kjaer, però, l’Italia deve essere evidentemente mancata perché, in estate, si era trasferito in prestito nell’Atalanta: soltanto 6 gare a Bergamo tra campionato e Champions League, un rapporto mai sbocciato con Gian Piero Gasperini e, dopo il ritorno in nerazzurro di Mattia Caldara, l’idea del Milan di far sbarcare finalmente in rossonero il pupillo del direttore sportivo Frederic Massara, che lo aveva già portato con sé sia a Palermo sia a Roma.

Perché ‘finalmente in rossonero’? Perché Kjaer è un vecchio pallino del Diavolo: sono almeno 11 anni, infatti, che, a intervalli regolari, il suo nome viene accostato ai colori rossoneri. La terza volta, in fin dei conti, è stata quella giusta. Il primo interessamento del Milan per Kjaer, risale, infatti, al 2009, dopo la sua prima stagione in Sicilia, quando l’allora Presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, chiedeva 12 milioni di euro per privarsi dell’allora giovane, biondo difensore danese.

Quindi, il Diavolo è tornato a farsi avanti per Kjaer varie volte (2010-2011, quando fu poi ceduto al Wolfsburg, e 2015-2016, con l’allora amministratore delegato Adriano Galliani in stretto contatto con il suo procuratore), ma è stato nell’estate 2017, con la coppia Marco Fassone-Massimiliano Mirabelli a dirigere il mercato del Milan ‘cinese’, che Kjaer è stato davvero vicino a vestire la maglia rossonera.

All’epoca Kjaer era in procinto di lasciare il Fenerbahçe ed i rossoneri, alla ricerca di un difensore centrale da regalare a Vincenzo Montella, erano tornati con forza sullo scandinavo. Improvvisamente, poi, si aprì la porta per l’arrivo di Leonardo Bonucci al Milan, quindi Kjaer venne mollato in favore del centrale juventino. Kjaer, in Turchia, rimase poco perché firmò, appunto, per il Siviglia. Adesso le parti hanno celebrato un matrimonio che, evidentemente, era scritto che dovesse andare in porto.

Possibile che il giocatore, arrivato per assicurare al tecnico Stefano Pioli un’opzione in più, nel cuore della retroguardia, e per far rifiatare, di tanto in tanto, Mateo Musacchio o Alessio Romagnoli, possa essere già titolare in occasione di Milan-Spal di domani pomeriggio, ottavi di finale della Coppa Italia. Ieri, intanto, il danese ha parlato, in esclusiva, ai microfoni di ‘Milan TV‘: per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy