Pagelle Napoli-Milan, i voti della Gazzetta: Donnarumma super

PAGELLE NAPOLI-MILAN – Ieri sera al ‘San Paolo’ Napoli-Milan è terminata 1-3. Vediamo voti e giudizi dei calciatori rossoneri per ‘La Gazzetta dello Sport’

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Pagelle, Rassegna Stampa - I voti di Gazzetta (Grafica)

Pagelle Napoli-Milan 1-3: voti e giudizi de ‘La Gazzetta dello Sport’

 

PAGELLE NAPOLI-MILAN – Ieri sera, allo stadio ‘San Paolo‘, Napoli-Milan è terminata 1-3 per i rossoneri. Vediamo voti e giudizi dei calciatori rossoneri secondo ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina.

Pagelle Napoli-Milan, il migliore in campo

 

Zlatan Ibrahimović, voto 8. Questa la motivazione della pagella dello svedese: “Può bastare un solo dato: è il giocatore più vecchio della storia in grado di segnare almeno 10 gol nelle prime 8 partite di Serie A. Ma lui ne ha giocate solo 6 … Esce infortunato: tutti in allarme”.

Pagelle Napoli-Milan, il giudizio sul mister

 

Daniele Bonera, voto 7,5 alla sua prima gara in sostituzione di Stefano Pioli, fermato dal coronavirus. Questa la motivazione della ‘rosea’. “Difficile che avesse immaginato un debutto simile. Pioli esulta con lui al telefono. Mettetela come volete: consegne giuste, Daniele bravo o bravi i giocatori? Tutto insieme, non c’è dubbio”.

Pagelle Napoli-Milan, super Donnarumma!

 

Gigio Donnarumma è stato premiato con lo stesso voto di Bonera, 7,5: “Il voto si impenna dopo la super parata su Dries Mertens, con quella palla infida che gli rimbalza davanti e che lui schiaffeggia in angolo. Dice no anche a Hirving Lozano ed Andrea Petagna”.

Pagelle Napoli-Milan, mezza squadra molto, molto bene

 

Voto 7, quindi, per circa mezza squadra rossonera. Si parte da Simon Kjær (“C’è parecchio di lui nel Milan che sta lassù: mura Mertens e Matteo Politano. Si divora un gol fatto, perdonato”) e si prosegue con Theo Hernández (“Al ‘San Paolo’ aveva già segnato: stavolta si ‘limita’ a fare il suo mestiere, mandando in buca Ibra con un gran cross. Il rosso a Tiémoué Bakayoko nasce da una sua sgommata”).

Si va avanti, quindi, con Franck Kessié (“Dominio ampio ed indiscutibile nel confronto diretto con Fabián Ruiz. Decisivo nel finale quando sradica la palla dai piedi di Lorenzo Insigne”) ed Ante Rebić (“Avvio timido e non certo per questione di carattere: l’ultima da titolare risaliva a quasi due mesi fa. Fa due cose decisive: salva su Bakayoko e pennella l’assist per l’Ibra-bis”). Si conclude, quindi, con Jens Petter Hauge: “Si prende il lusso di chiudere il match. Primo gol in Serie A, e che gol”.

Pagelle Napoli-Milan, ampia sufficienza per Bennacer e Calhanoglu

 

Prendono 6,5 in pagella per questo Napoli-Milan sia Ismaël Bennacer sia Hakan Çalhanoglu. Il franco-algerino “entra nell’azione del gol e nel finale manda in gol Hauge”. Il turco, invece, passa “una serata da lavoro sporco e non solo da ricami. Si ritrova più di una volta a uomo su Bakayoko e i compagni apprezzano. Innesca Rebić sul raddoppio”.

Pagelle Napoli-Milan, buona partita per Calabria, Saelemaekers e Castillejo

 

Poi troviamo Davide Calabria, voto 6, così motivato dalla ‘rosea‘: “Serata da guardiani più che da incursori: Lorenzo Insigne e Mario Rui cercano di prenderlo nel mezzo, lui cerca di non cadere nei tranelli e alla fine resta a galla”. Sufficienza, voto 6, anche per Alexis Saelemaekers: “Il coraggio di sfidare spesso a duello gli avversari rende bene l’idea di quanto sia in fiducia. A volte, però, si fa trascinare dalla foga e finisce con il pasticciare”. Idem per Samu Castillejo: “Dentro nella seconda metà della ripresa per dare una mano robusta alla fase difensiva”.

Pagelle Napoli-Milan, Romagnoli il ‘peggiore’ in campo

 

Alessio Romagnoli, voto 6, giudicato da ‘La Gazzetta dello Sport‘ come il peggiore in campo del Milan al ‘San Paolo‘. Pur avendo meritato la sufficienza. Questa la motivazione della sua pagella: “Maledetta continuità che, per un motivo o per un altro, continua a mancargli, fra un problema fisico e l’altro. Manca reattività ed è comprensibile. Mertens lo fa secco in area e rimette in pista il Napoli”. Senza voto le prestazioni di Rade Krunić e Lorenzo Colombo.

IL MILAN VOLA, ELLIOTT AIUTA: NUOVO BUDGET >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy