Pagelle Milan-Sparta, i voti di Tuttosport: Bennacer top, Kjaer implacabile

PAGELLE MILAN-SPARTA PRAGA – Tuttosport ha stilato le pagelle per Milan-Sparta Praga 3-0 di Europa League. Voti e giudizi sui rossoneri

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Pagelle milan Rassegna Stampa - I voti di Tuttosport (Grafica)

Pagelle Milan-Sparta Praga, i voti di Tuttosport

 

PAGELLE MILAN-SPARTA PRAGA – ‘Tuttosport‘ in edicola questa mattina ha stilato le pagelle per Milan-Sparta Praga 3-0 di Europa League. Vediamo, dunque, voti e giudizi dei calciatori del Milan secondo il quotidiano sportivo torinese di oggi.

Pagelle Milan-Sparta, il migliore in campo

 

Diogo Dalot, voto 7,5, votato MVP per Milan-Sparta Praga di Europa League. Questa la motivazione della sua pagella “Conferma il suo eclettismo, visto che dopo la buona prova offerta sette giorni fa a Glasgow sulla destra, viene invece proposto sulla fascia sinistra, al posto di Theo Hernández. Ricambia con un assist ed un gol, che lo proiettano tra gli acquisti più azzeccati. L’assist, in particolare, di esterno destro, proprio dalla fascia sinistra, è un autentico pezzo di bravura”.

Pagelle Milan-Sparta, il giudizio sul mister

 

Stefano Pioli, voto 7 in pagella così motivato: “Basta dare un’occhiata al tabellino dei marcatori per capire come ormai abbia in mano la squadra. A segno due giocatori che erano stati lasciati fuori dalla partita contro la Roma”.

Pagelle Milan-Sparta, sontuoso Bennacer

 

Ismaël Bennacer, voto 7,5, tra i migliori rossoneri al pari di Dalot. “Si gioca a ritmi talmente ridotti che, in avvio, sembra subire la presenza di Tonali al proprio fianco. Ma nel secondo tempo illumina il match con due lanci millimetrici di oltre trenta metri. che portano al secondo ed al terzo gol dei rossoneri. Monumentale”.

Pagelle Milan-Sparta, quanto è bravo Brahim Díaz

 

Brahim Díaz, voto 7, autore di un’altra bella prestazione in questo Milan-Sparta Praga di Europa League. “Bravo bravo bravo. Il ragazzo farà strada e non sarà semplice convincere il Real Madrid a lasciarlo a Milano – ha commentato ‘Tuttosport‘ nelle pagelle del malagueño -. Sul gol c’è, sì, lo zampino di Ibrahimović, che lo serve a centro area. Ma è lo spagnolo che ruba palla ad Ondřej Čelůstka ed è ancora lo spagnolo che dribbla seccamente David Lischka e poi di destro non lascia scampo al portiere. Peccato il calo vistoso nella ripresa, che però non macchia la prestazione realmente positiva”.

Pagelle Milan-Sparta, Leão è un vero centravanti

 

Rafael Leão, voto 7, così motivato: “Se da esterno era piaciuto, anche da centravanti non è affatto male. Doppietta allo Spezia in campionato e rete dopo appena 12 minuti dal suo ingresso in campo contro lo Sparta Praga. Purtroppo, come gli capita spesso, fatica a dare continuità alla sua prestazione”.

Pagelle Milan-Sparta, Tonali in crescita continua

 

Voto 6,5 per Simon Kjaer e Sandro Tonali. Il difensore danese “sta bene fisicamente e questo gli consente, in un paio di occasioni, di uscire palla al piede, proponendo l’azione offensiva fin dentro alla metà campo avversaria”. Questa, invece, la pagella del centrocampista italiano. “C’è grande curiosità attorno alla sua prestazione, non soltanto perché il suo inserimento procede più lentamente del previsto, ma anche perché stavolta Pioli lo schiera al fianco, e non al posto, di Bennacer. Il risultato è … sospeso. Purtroppo il match regala ritmi assai blandi e poche occasioni per potersi mettere in luce. In avvio di secondo tempo, però, regala scampoli della sua classe”.

Pagelle Milan-Sparta, tutto il resto sufficienti

 

Voto 6, e dunque sufficienza piena, per gli altri giocatori impiegati in Milan-Sparta Praga di Europa League, eccezion fatta per Léo Duarte, Franck Kessié e Daniel Maldini (tutti senza voto). Prova, pertanto, senza infamia e senza lode per Ciprian Tătărușanu (“Non deve praticamente toccare palla: lo rimetteremo alla prova ad Udine”), Davide Calabria (“Ordinaria amministrazione”), Andrea Conti (“Esordio stagionale incoraggiante”), Alessio Romagnoli (“Serata di assoluto relax”), Samu Castillejo (“Riserva di lusso, fatica a trovare la condizione”) e Rade Krunić (“Ha un discreto pallone per mettere a segno il gol del 2-0”).

Pagelle Milan-Sparta, la prova di Ibrahimović

 

Tra di loro, c’è anche Zlatan Ibrahimović. Questa la motivazione del voto 6 per lo svedese: “Due volte salta più in alto di tutti, ma non riesce a centrare la porta. Serve l’assist a Brahim Díaz, si conquista il rigore che però tira malamente, colpendo la parte superiore della traversa. Aveva già sbagliato nel derby contro l’Inter, ribattendo però in gol la respinta di Samir Handanović. Ed anche nell’ultima dello scorso campionato contro il Cagliari. Esce nell’intervallo e così, in una serata di ottobre, scopriamo che anche Zlatan è umano”. LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA DI MISTER PIOLI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy