Europa League – Milan-Sparta Praga 3-0, Pioli: “Stiamo facendo bene”

MILAN-SPARTA PRAGA ULTIME NEWS – Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato il 3-0 di Milan-Sparta Praga di Europa League: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli AC Milan

Europa League, Milan-Sparta Praga 3-0: il commento di Pioli

 

MILAN-SPARTA PRAGA ULTIME NEWSStefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato il netto 3-0 con cui il Diavolo si è imposto in Milan-Sparta Praga di Europa League. Queste le dichiarazioni post-partita di Pioli, riportate dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola.

“La squadra sa stare in campo e sa leggere le partite – ha detto Pioli a ‘Sky Sport‘ -. Abbiamo sfruttato bene gli spazi che ci hanno concesso. Le mie scelte saranno sempre più complicate perché tutti i giocatori stanno facendo bene. La rosa è ampia, l’abbiamo voluta ed è giusto sfruttarla appieno. Abbiamo giocato bene, controllato la partita: sono soddisfatto della prova di Diogo Dalot e di quelli che sono scesi in campo”.

Zlatan Ibrahimović ha sbagliato un calcio di rigore ed è uscito nell’intervallo. Un caso? Niente di tutto questo. Ecco la spiegazione di Pioli: “La staffetta con Rafael Leão l’avevo già preannunciata. Zlatan è un campione, probabilmente se glielo avessi chiesto avrebbe voluto continuare anche questa gara, ma dobbiamo dosare gli impegni. Avremo una gara molto difficile domenica”.

In Milan-Sparta Praga di Europa League è arrivato il 23° risultato utile consecutivo per il Milan a cavallo tra il 2019-2020 ed il 2020-2021. Pioli ha spiegato: “Siamo il Milan e vogliamo avere delle ambizioni. Solo in questo modo possiamo pensare di battere delle squadre che sembrano più forti di noi”. “L’Europa League è difficile e competitiva – ha concluso l’allenatore emiliano -, testa al lavoro e piedi ben piantati per terra”.

LE PAGELLE POST-PARTITA DEI CALCIATORI ROSSONERI >>>

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA DEL TALENTO BRAHIM DÍAZ >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy