Hauge, niente Europa League: avrà più spazio in Serie A | News

Jens Petter Hauge ‘tagliato’ dalla lista UEFA del Milan. Salterà, dunque, le gare di Europa League. Per lui si prospetta un impiego più assiduo in Italia

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Jens Petter Hauge AC Milan

Per Hauge rifiutate tante offerte per il prestito fino a giugno

 

Jens Petter Hauge è il protagonista rossonero dell’approfondimento de ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola. Questo perché l’attaccante norvegese, classe 1999, è stato escluso dalla lista UEFA del Milan e, pertanto, salterà (per il momento) le due gare dei sedicesimi di finale di Europa League contro la Stella Rossa.

La ‘rosea‘ ha sottolineato come, per il Milan, non sia stato facile decidere di lasciare fuori Hauge dall’elenco definitivo. Si tratta, infatti, di un calciatore che aveva impressionato i rossoneri da avversario, proprio nei preliminari di Europa League, quando ancora indossava la maglia del Bodø/Glimt. E pur sempre di un calciatore che proprio in Europa ha messo a segno 3 dei suoi 4 gol fin qui realizzati per il Diavolo.

Hauge, che il Milan ha pagato appena 4 milioni di euro, è stato per giunta richiesto da tante squadre nel corso dell’ultima sessione invernale di calciomercato. In particolare, interessava in Bundesliga al Bayer Leverkusen ed in Premier League al Southampton. Richieste, però, respinte al mittente dal Milan che crede fortemente nelle qualità del ‘Diavolo di Bodø’. Perché, allora, tagliare fuori proprio lui dalla lista UEFA?

Motivi burocratici e tecnici alla base della decisione, secondo ‘La Gazzetta dello Sport‘. Burocratici, perché nella lista UEFA c’è un numero massimo di giocatori stranieri da registrare. Ed il Milan, avendo ceduto Andrea Conti, ha perso, in elenco, un calciatore formato in Italia. In virtù di ciò, il numero di giocatori inscrivibili nella lista principale, la lista A, è sceso da 23 a 22. Imponendo, di fatto, il taglio di uno straniero.

Tecnici perché, con l’ingaggio di Mario Mandžukić, ed il recupero a pieno regime di Ante Rebić e Rafael Leão, il Milan è ampiamente coperto nel ruolo di attaccante in grado di giocare sulla fascia sinistra. La società ha quindi preferito irrobustire il centrocampo con l’inserimento in lista UEFA di un elemento duttile, per la mediana, come Soualiho Meïte. Difficile la scelta, per il tecnico Stefano Pioli, di rinunciare a Hauge, giocatore che apprezza e che a Milanello sta studiando ogni giorno.

Il numero 15, in allenamento, sta immagazzinando nozioni tattiche fin qui a lui sconosciute e sta imparando molto a lavorare sulla fase difensiva. Sta completando il suo repertorio: operazione necessaria per un 21enne che arriva da un campionato non molto competitivo. L’esclusione dall’Europa League, secondo la ‘rosea‘, consentirà a Hauge di avere più spazio in Serie A. E chissà che il norvegese non possa diventare proprio l’arma in più del Milan nella lotta per lo Scudetto.

Calciomercato Milan: si pensa già a giugno, ecco l’esterno! Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy