Nocerino: “Milan prendi Ibrahimovic e altri due giocatori esperti”

Nocerino: “Milan prendi Ibrahimovic e altri due giocatori esperti”

L’ex centrocampista del Milan Antonio Nocerino ha rilasciato una lunga intervista a Tuttosport dove ha parlato anche del mercato in vista di gennaio

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME NEWS MILAN – L’ex centrocampista del Milan Antonio Nocerino ha rilasciato una lunga intervista a Tuttosport dove ha parlato del difficile momento che sta attraversando la squadra rossonera.

Sul momento del Milan: “Soffro perché il Milan lo porto sempre con me, ho bellissimi ricordi e dispiace vederlo così. Spero si possa riprendere perché non merita questa classifica”.

Sui motivi: “A mio avviso il Milan si era ripreso con Gattuso. Perché Rino aveva dato stabilità e anche risultati. Quest’anno ci sono stati diversi problemi che hanno portato a questa situazione, al cambio di allenatore e la classifica ne è lo specchio. C’è bisogno che tutti reagiscano e si compattino”.

Su Bennacer: “E’ forte, ha fatto molto bene all’Empoli e ha fatto benissimo in nazionale. Non ci dimentichiamo, però, di Biglia che è un giocatore di esperienza e personalità e in questo momento negativo oltre ai giovani forti serve chi sappia guidare la squadra nelle tempeste. Per me in questo Milan c’è bisogno di gente esperta e che si assumano le responsabilità, aiutando i giovani a crescere”.

Sul mercato: “Io prenderei gente esperta, un usato sicuro. Gente che sappia entrare nello spogliatoio e prendersi le responsabilità sulle spalle. Ibrahimovic? Io penso che uno come lui possa aiutare i giocatori che ha intorno, perché è un campione incredibile. Porta tanta personalità, è molto esigente e a mio avviso è un grande valore aggiunto. Pretende tanto, ma ti porta a dare tanto. Oltre a lui prenderei altri due calciatori che possano cambiare la mentalità ed eliminare la sensazione di non accontentarsi”.

Su Pioli: “E’ un allenatore preparato, che conosce il campionato. E’ bravo ed è stata una buona scelta. Non so se a fine anno ci sarà un altro cambio, però in questo momento non è importante pensare a Pioli, al singolo, ma al Milan e ad uscire da questa situazione. L’unica cosa che garantisce la conferma sono i risultati. La società sa bene quello che deve fare, spero si torni a lottare per la Champions League. Se il Milan facesse un bel filotto..”.

Su Piatek: “Il singolo fa poco. Ha bisogno della squadra, la sua astinenza è lo specchio delle difficoltà di tutto il resto della squadra”. Intanto, ecco le ultime di mercato su Ibrahimovic>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy