Milan sorridi, la classifica è buona: unico rimpianto l’Udinese

Milan sorridi, la classifica è buona: unico rimpianto l’Udinese

10 punti nelle prime 6 giornate di campionato con un calendario complicato: il Milan di Vincenzo Montella mette nel mirino il Sassuolo

di Redazione

Un inizio di campionato non certo facile per gli uomini di Vincenzo Montella che nelle prime 6 sfide hanno già dovuto confrontarsi con tre delle dirette concorrenti per la zona Europa (Napoli e Fiorentina in trasferta e Lazio in casa), ed inoltre a ‘San Siro’ con un avversario tosto come il Torino ed a Genova contro la Sampdoria che aveva impressionato nelle prime tre sfide.

Il Milan ha conquistato 10 punti, facendo per ora meglio dell’anno scorso quando la squadra affidata a Sinisa Mihajlovic nello stesso numero di partite ottenne 9 punti, per poi perdere anche la settima partita in casa contro il Napoli (0-4). L’auspicio per i rossoneri è quello di incrementare il bottino, dopo l’ottimo pareggio ottenuto a Firenze, in casa contro il Sassuolo, bestia nera degli ultimi tre anni, per rompere questa maledizione e volare a quota 13 punti prima della sosta. Inoltre nel prossimo turno ci saranno sfide delicate per i “competitor” del Milan, dopo i rispettivi impegni di Europa League: domenica, infatti, si affronteranno Roma ed Inter in uno scontro diretto, la Fiorentina andrà in scena allo Stadio Grande Torino e il Sassuolo, per l’appunto, giocherà a ‘San Siro’.

Sinisa Mihajlovic lo scorso anno cominciò con una sconfitta a Firenze e vincendo in casa soffrendo con l’Empoli. Dopo la sosta arrivò la disfatta immeritata nel derby, poi le due vittorie (casalinga con il Palermo e in trasferta ad Udine entrambe per 3-2); quindi, la controversa sconfitta a Genova contro i rossoblù (0-1). Va detto che il Milan del serbo cominciò ad ingranare a metà ottobre, arrivando anche a ridosso della zona Champions League, per poi perdersi ad inizio marzo con l’infortunio di M’baye Niang. Vincenzo Montella è riuscito finora (con la stessa base dello scorso anno, con pochi acquisti estivi e con il lancio di altri giovani in prima squadra) ad ottenere risultati ancor più convincenti: l’esordio con il Torino proprio di Sinisa è stato convincente nonostante il finale sofferto, la sconfitta di Napoli onorevole dopo aver sfiorato il pari, e poi le vittorie importanti a Genova contro una Sampdoria ostica, un netto 2-0 ad una Lazio in salute e un pari strappato a Firenze avendo avuta la possibilità anche di centrare il colpaccio in trasferta. Finora l’unica delusione è stata la sconfitta casalinga subita per mano dell’Udinese alla terza giornata: la vittoria degli uomini di Giuseppe Iachini (0-1, gol di Stipe Perica) lasciava presagire un’altra annata di sofferenza per i tifosi rossoneri, ma le ultime tre prestazioni hanno cancellato quella sensazione di impotenza.

Certo, anche lo scorso anno il Milan ha sofferto le squadre che rinunciano a giocare per rintanarsi completamente nella propria metà campo (come ha fatto l’Udinese) per poi cercare il gol in contropiede e quindi sarà in queste sfide che bisognerà fare il salto di qualità, visto che nelle ultime 3 gare, è stato il Milan ad adattarsi all’avversario ed alla partita, giocando bene quando serviva e soffrendo quando occorreva. Se le più rosee aspettative, per i tifosi più ottimisti, in queste 6 partite parlavano di 14 punti (vittoria contro Toro, Udinese, Samp e Lazio; pari a Napoli e Firenze), non si può dire che gli uomini di Montella non ci siano andati vicini con i 10 punti conquistati. Ora bisogna vincere col Sassuolo per dare un’ulteriore botta di autostima alla squadra e continuare la corsa per l’Europa: ragazzi stiamo continuando a sognare, non svegliateci per favore.

Emanuele Landi

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, Donnarumma nella Top 20 dei migliori talenti mondiali Under 21

Montolivo è in ripresa, contro la Fiorentina una prova di livello: parlano i numeri

Serie A – E’ il Milan la squadra più giovane del campionato

Milan, difesa imbattuta da 270′: l’ultima volta fu nel 2013

Dall’Inghilterra – Altro che Milan: Kane, rinnovo faraonico in vista

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy