Allenatore Milan – Frenata Rangnick. No Spalletti e Allegri, risale Pioli

La redazione di ‘Sport Mediaset’ ha fatto il punto della situazione in casa Milan su quello che potrà essere il nuovo tecnico. Tutte le ipotesi possibili

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ralf Rangnick

CALCIOMERCATO MILAN – La redazione di ‘Sport Mediaset‘ ha fatto il punto della situazione in casa Milan su quello che, nella stagione 2020-2021, potrà essere il nuovo allenatore. Ci sarebbe stata una frenata nelle quotazioni di Ralf Rangnick: il tedesco, ex allenatore di TSG Hoffenheim, Schalke 04 e RB Lipsia, starebbe prendendo tempo nonostante le rassicurazioni e la grande stima che l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, ha nei suoi confronti.

Questo perché Rangnick non avrebbe gradito le parole di Zvonimir Boban e Paolo Maldini nelle scorse settimane, non si è sentito accettato e l’addio del croato, licenziato dal fondo Elliott Management Corporation, non sembra bastare per convincerlo ad accettare il Milan. La posizione di Maldini è ancora in sospeso e una sua eventuale conferma potrebbe dunque causare un dualismo interno.

Il quadro rossonero attuale non soddisfa dunque il manager tedesco che chiederebbe pieni poteri anche sul mercato. Rangnick resta comunque in pole position per la panchina del Diavolo, sebbene su basi fragili. L’idea Luciano Spalletti non sembra una pista destinata a tornare calda, così come le ambizioni di Massimiliano Allegri non collimano con quelle del club rossonero. Stefano Pioli ha quindi ad oggi buone chance per restare sulla panchina milanista, nonostante l’ombra di Rangnick. QUI NOVITÀ SUL FUTURO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy