Europa League – Milan, la curiosità: quattro derby in venti giorni

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Tra Milano, Glasgow, il nord della Francia e Praga: il Milan e le sue rivali in Europa League saranno presto chiamate ai derby

di Redazione
Europa League AC Milan

Milan in Europa League: tutte le rivali impegnate nei derby!

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Tra Milano, Glasgow, il nord della Francia e Praga: il Milan e le sue rivali in Europa League saranno presto chiamate ai derby.

(FONTE: acmilan.com) – Le quattro squadre del Girone H di Europa League giocheranno tutte i rispettivi derby cittadini a distanza incredibilmente ravvicinata e a cavallo delle sfide europee. Addirittura, due derby nello stesso giorno. Cinque giorni prima di Celtic-Milan, il 17 ottobre sono in calendario due stracittadine: il Derby della Madonnina e l’Old Firm.

Il sabato dei derby prenderà il via alle ore 13:30 con Celtic-Rangers al ‘Celtic Park‘. Quattro ore e mezza dopo, sarà la volta del calcio d’inizio di Inter-Milan. La gara contro i rossoneri dello scorso mese di febbraio è stata l’ultima giocata dai nerazzurri con il pubblico di San Siro allo stadio, prima del lockdown e del blocco del campionato di Serie A.

Il giorno dopo, domenica 18 ottobre, sarà la volta di Lille-Lens. Le due squadre protagoniste del Derby du Nord occupano, allo stato dei fatti, la seconda e la terza posizione in Ligue 1 dopo sei giornate. Si giocherà allo ‘Stade Pierre-Mauroy‘ dove il Lens non vince dal 2003. L’episodio più caldo del derby, però, risale a Lens-Lille 1-4 dell’11/09/2010 quando Gervinho fu autore di una doppietta ma in tanti ricordano la rissa con protagonista Florent Balmont.

E lo Sparta Praga? Nell’incrocio dei derby a margine del Girone H di Europa League, dovrà attendere un po’ di più. Ma non molto: il 7 novembre alle ore 14:30 sarà la volta di Sparta Praga-Slavia Praga per l’ottavo turno del campionato ceco. QUESTI I NUMERI DI ZLATAN IBRAHIMOVIĆ CONTRO L’INTER >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy