Milan-Sampdoria, le pagelle: un trio per il tris, l’attacco fa volare i rossoneri

Milan-Sampdoria, le pagelle: un trio per il tris, l’attacco fa volare i rossoneri

Ecco le nostre pagelle di Milan-Sampdoria, partita appena conclusasi a San Siro e valida per la decima giornata del campionato di Serie A

di Luca Fazzini, @_lucafazzini
I rossoneri festeggiano Cutrone, Milan-Sampdoria, Getty Images

 LE PAGELLE 

I rossoneri festeggiano Cutrone, Milan-Sampdoria, Getty Images
I rossoneri festeggiano Cutrone, Milan-Sampdoria, Getty Images

Donnarumma 6 – Incolpevole sui gol, non viene mai chiamato in causa dagli attaccanti doriani.

Calabria 5 – Mette involontariamente lo zampino in entrambi i gol doriani. Si fa saltare troppo facilmente da Saponara in occasione del primo, si perde Quagliarella sul secondo. Spinge, ma raramente si rende pericoloso. Non basta a salvarlo la bella palla per Suso che dà vita all’azione del vantaggio di Cutrone (dal 78′ Abate sv).

Musacchio 5.5 – Gara non perfetta in area di rigore, dove spesso commette qualche ingenuità. Esce in ritardo su Quagliarella nell’azione che porta al pareggio di Saponara.

Romagnoli 6 – Nessuna pecca per il capitano rossonero, che non concede sbavature in difesa. Contiene bene Quagliarella e Defrel quando si propongono dalle sue parti.

Rodriguez 6.5 – Preziosissimo con cambi di gioco precisi. Spinge poche volte, ma quando lo fa, propone un paio di cross interessanti. Tiene bene in fase difensiva.

Suso 7.5 – Torna a segnare a San Siro dopo oltre un anno, risolvendo una gara complicata con la giocata diventata ormai specialità della casa. Nel primo tempo, regala un assist perfetto a Cutrone.

Kessié 6 – Partita di amministrazione per l’ivoriano, che regala quantità e sostanza nella coppia di centrocampo insieme a Biglia.

Biglia 6.5 – Conferma per l’ennesima partita l’ottimo inizio stagionale: lotta, si sacrifica ed è fondamentale in ambo le fasi. Attento in quella difensiva, ordinato in quella offensiva: dai suoi piedi passa tutta la manovra rossonera.

Laxalt 5.5 – Disputa una partita discreta, fatta di spinta e sacrificio. Impreciso in qualche situazione, nel finale si sbaglia il gol che avrebbe chiuso la partita (dal 90′ Calhanoglu sv).

Cutrone 7.5 – Quando deve dialogare con Higuain, lo fa al meglio: il gol dell’argentino è la dimostrazione più concreta, grazie allo splendido assist di Patrick. Impiega 17′ a timbrare il quinto gol stagionale con un colpo di testa da vero bomber. (dal 76′ Castillejo 6 – Entra bene in partita, propositivo nelle ripartenze. Spreca una chance in contropiede).

Higuain – Si fa trovare pronto quando deve incidere: sfrutta al meglio l’assist di Cutrone e non perdona Audero. Dopo due gare con più nervosismo che altro, torna il Pipita generoso e disponibile per la squadra.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER IL GIUDIZIO SUL MISTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy