Verso Milan-Lazio, Inzaghi: “Servirà personalità per una partita importante”

Verso Milan-Lazio, Inzaghi: “Servirà personalità per una partita importante”

Simone Inzaghi, tecnico biancoceleste, ha parlato in conferenza stampa a Formello alla vigilia di Milan-Lazio a ‘San Siro’: le sue dichiarazioni integrali

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS LAZIOSimone Inzaghi, tecnico biancoceleste, ha parlato in conferenza stampa nel centro sportivo di Formello alla vigilia di Milan-Lazio, gara in programma domani sera, alle ore 20:45, a ‘San Siro‘. Queste le dichiarazioni di Simone Inzaghi, così come riportate dal sito web ufficiale della società capitolina, ‘sslazio.it‘.

Sul Milan: “Domani affrontiamo una squadra forte che lo scorso anno è arrivata quinta in campionato: hanno perso Patrick Cutrone ma hanno comprato cinque giocatori molto forti. Hanno allestito una formazione per migliorare la posizione dello scorso anno. Hanno perso qualche punto, ma hanno vinto l’ultimo turno: ci servirà tantissima personalità per svolgere una partita importante domani. Il Milan ha preservato la rosa dello scorso anno puntellandola con cinque calciatori nuovi”.

Su Ciro Immobile: “È supportato alla grande da tutta la squadra ed ogni calciatore dà il massimo per esaltare le caratteristiche del nostro attaccante. Non si tira mai indietro, anche quando c’è da lottare. Avevo chiesto gol da altri reparti e sono arrivare le reti di Francesco Acerbi e Luis Alberto”.

Sul calendario che attende la Lazio: “Siamo ancora all’inizio, ci sono tantissime partite da qui alla fine. Le prossime tre gare saranno molto importanti, a partire da quella di domani: affronteremo una squadra di valore, un ottimo tecnico ed un pubblico sempre molto caloroso”.

Ancora su Immobile: “Ha battuto tutti i record con la maglia della Lazio, ma può fare ancora di più: tutto questo ce l’ha nel sangue, qui si sente a casa e sente la stima di ogni componente della piazza. È un nostro valore aggiunto ed ha sempre voglia di migliorarsi, questo è un aspetto che fa ben sperare”. 

Sull’ultimo precedente contro il Milan: “Lo scorso anno dovevamo battere il Milan nella semifinale di Coppa Italia: avevamo sfidato i rossoneri in due gare ravvicinate. In campionato perdemmo una gara giocata bene, ora è un tabù da sfatare: dobbiamo dare il massimo sapendo che negli ultimi anni abbiamo interpretato al meglio le gare verso le quali ci siamo affacciati con personalità”.

Sul suo rapporto con Stefano Pioli: “C’è grande stima tra me e Pioli, abbiamo lavorato insieme: è un tecnico molto preparato che dà grande organizzazione alle sue squadre”.

Su Joaquín Correa: “Sono felice del rendimento di Correa, si mette sempre a disposizione e per noi è un calciatore molto importante: in questi giorni l’ho visto molto voglioso e domani mi aspetto una grande gara da lui”. 

Sugli errori arbitrali“Non parlo più del V.A.R., me lo sono promesso dopo quanto accaduto due anni fa: abbiamo fatto scuola in tal senso ed è una tecnologia utile per giudicare gli episodi più evidenti in maniera oggettiva. La nostra classe arbitrale è tra le migliori e continuerà a decidere sugli episodi al meglio”.

Sulla formazione di domani sera: “Siamo alla quinta gara ravvicinata, devo fare ancora delle valutazioni: i ragazzi sembrano aver recuperato bene, domani avremo un allenamento che mi porterà a chiarire meglio le idee sulla formazione”.

Sull’attacco biancoceleste: “I numeri di Immobile sono schiaccianti, dobbiamo continuare a lavorare sul nostro lavoro senza palla con gli attaccanti. Quest’anno, sin dall’inizio, i centravanti ci stanno aiutando tanto nella manovra”. Per le dichiarazioni, invece, del tecnico del Milan, Pioli, alla vigilia del match di ‘San Siro‘, continua a leggere >>> 

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy