Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Tra Ibra e Giroud spunta Rebic: è il numero 9 perfetto per il Milan?

Ante Rebic (attaccante AC Milan) ha giocato molto bene in stagione da centravanti | Milan News (Getty Images)

Ante Rebic ha sostituito Zlatan Ibrahimovic ed Olivier Giroud come centravanti del Milan quando sono mancati. E ha fatto molto bene nel ruolo

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola ha parlato di Ante Rebic, attaccante del Milan, protagonista di un approfondimento tattico. Il Diavolo, infatti, in questa stagione non ha problemi in attacco: ha segnato 10 gol nelle ultime 3 gare di Serie A, per un totale di 22. Di certo, non fatica a centrare la porta.

Quelli del Milan, secondo la 'rosea', sembrano problemi di sviluppo del gioco, di fluidità delle trame, di semplicità vincente della manovra. Insomma, tutto ciò che il Milan aveva fatto vedere nel post-lockdown, quando Pioli stupiva in fase offensiva. Nel frattempo, ovviamente, gli avversari hanno studiato le contromisure.

E mentre la classifica dice che va tutto benissimo, in campo, però, non è la stessa cosa. Troppa fatica nel battere Verona e Bologna nonostante i 7 gol messi a segno. Quale può dunque essere il problema? Manca qualcosa a centrocampo: Sandro Tonali non è mai stato affiancato dalla migliore versione di Franck Kessié.

E poi, negli ultimi trenta metri, il Milan rallenta e non è più imprevedibile. Certo, ha sottolineato 'La Gazzetta dello Sport', con il vero Zlatan Ibrahimović sarebbe tutta un'altra storia. Ma la migliore condizione, per lo svedese, è ben lontana. Si rende utile con l'esperienza, la presenza ed il fisico, ma ancora non basta per recuperare un gioco fluido.

La sua alternativa, Olivier Giroud, è un centravanti più classico, ma, fin qui, non ancora dentro la manovra rossonera. Ad ogni modo, è troppo attendista in area per una squadra che vive di movimento. Ecco, dunque, questa la considerazione odierna della 'rosea', che il numero 9 del Milan più redditizio, finora, è stato Rebic.

Il croato non svolge il ruolo di attaccante centrale troppo volentieri. Con i suoi movimenti orizzontali, però, è l'ideale per esaltare gli incroci da sinistra di Rafael Leão. Tra Ibra e Giroud, dunque, è Rebic il miglior centravanti del Milan, al momento, per utilità e compenetrazione della manovra.

Ce ne sarebbe, in realtà, un quarto. Il promettente Pietro Pellegri, colosso d'area di rigore massacrato negli anni dagli infortuni. Ha ancora, però, 20 anni e tutto il tempo per far rivedere quanto di bello aveva fatto nel Genoa. Potente, giovane, mobile, di manovra. Uno perfetto per mister Stefano Pioli. Le Top News di oggi: il Milan offre il rinnovo a Theo Hernandez, l'annuncio di Juric sul futuro di Belotti e non solo

tutte le notizie di