Stella Rossa-Milan, Falco: “Non mi fido della sconfitta con lo Spezia”

Filippo Falco, giocatore della Stella Rossa, ha parlato alla Gazzetta dello Sport di Stella Rossa-Milan, gara in programma di questa sera

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Filippo Falco Stella Rossa

Stella Rossa-Milan, le parole Falco

 

Filippo Falco, giocatore della della Stella Rossa ex attaccante del Lecce ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Falco ha parlato ovviamente di Stella Rossa-Milan, gara che si giocherà questa sera.

Da Lecce a Belgrado negli ultimi giorni del mercato invernale: come nasce l’idea?

“Già all’inizio di gennaio il mio agente Mario Giuffredi mi aveva parlato di alcuni contatti con gli scout della Stella Rossa. Sembrava solo un’ipotesi come tante, invece poi l’interesse si è fatto insistente ed eccomi qua. Quando mi hanno chiesto se mi sarebbe piaciuto un’esperienza all’estero, ho detto subito di sì. È stata la mia prima scelta”.

L’addio alla Serie A è avvenuto senza rimpianti?

“Dopo l’anno scorso e una grande stagione a Lecce pensavo qualcuno mi comprasse, avevo una clausola bassa, da un milione e mezzo. Invece nessuno ha messo quei soldi: non so in Italia come si ragiona, ma non mi interessa nemmeno più. Dispiace per qualche insulto di troppo dai tifosi perché ho sempre dato il meglio di me e per l’affetto reciproco che c’era sempre stato, ma anche questo fa parte del gioco”.

La prima presenza in Europa League arriverà contro il Milan. Chi apprezza dei colleghi avversari?
“Stanno facendo un’annata fantastica, fino alla fine lotteranno per lo scudetto con Inter e Juve. Non mi fido del k.o con lo Spezia, hanno valori importanti e arriveranno qui agguerriti. Stravedo per Calhanoglu, che ora è letteralmente esploso. E Leao, giovane ma fortissimo. Ibra e Manduzkic non li scopro io. Esordire in Europa contro il Milan mi renderà molto fiero”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy