Milan, Hauge: “Vi spiego le mie qualità. Su Ibrahimovic e la numero 15…”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Jens Petter Hauge, ai microfoni di ‘Milan TV’, si è presentato così a tifosi rossoneri. Il Milan, il mercato, Ibra e le sue caratteristiche: queste le sue dichiarazioni

di Renato Panno, @PannoRenato
calciomercato Milan Hauge

Milan, le dichiarazioni di Hauge

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Jens Petter Hauge, ai microfoni di ‘Milan TV’, si è presentato così a tifosi rossoneri. Queste le sue dichiarazioni:

Sulle prime emozioni da giocatore del Milan

“E’ stato un lungo percorso, sono felice di essere qui di nuovo a Milano. E’ stato bello tornare a casa, a Bodo, dopo aver perso la prima partita in tutta la stagione contro il Milan. Tornare a Bodo, vincere una partita, ricevere la mia prima convocazione in nazionale e tornare qui per firmare il contratto. E’ una settimana che ricorderò per tutta la vita”.

Sul calcio italiano

“E’ fantastico, si adatta bene alle mie caratteristiche. I tifosi sono molto caldi e la storia dice che in Serie A giocano grandi club”.

Hauge sulle sue qualità

“Giocare a calcio è divertente. Possesso palla, dribbling e altre qualità sono anche le mie caratteristiche come giocatore. Mi piace tenere palla, tentare. il dribbling, far divertire i tifosi un po’ come i giocatori di Futsal anche se si gioca in di meno. Mi è piaciuto molto giocare a Futsal, ma ora preferisco il calcio”.

Assist o gol?

“E’ lo stesso. Se segno io o un mio compagno mi rende felice allo stesso modo, basta che segniamo e vinciamo”.

Sul suo inserimento nel Milan

“So cosa vuol dire essere giovani e crescere nelle giovanili. Farò del mio meglio per aiutare i ragazzi più giovani che vengono dalle Giovanili e allo stesso tempo imparerò dai compagni con più esperienza di me”.

Cosa vuol dire giocare con Ibrahimovic?

“E’ un’opportunità incredibile. Posso imparare da uno dei migliori al mondo. Zlatan ha avuto una carriera fantastica e per me imparare da lui e parlare norvegese o svedese sarà bello. Non vedo l’ora di poterlo fare”.

Sulla convocazione in Nazionale

“Quando l’ho saputo ero felicissimo. Ho giocato molto nell’Under 15, Under 16 e ora sono nella nazionale maggiore. E’ stato un percorso lungo, lo sognavo da molto ed ora è realtà. Non vedo l’ora di tornare in Norvegia settimana prossima e chissà, magari, fare il mio esordio”.

Sul calcio norvegese

“E’ lavorare sodo, così come nella vita. Serve lavorare duramente, fare sacrifici per fare il salto di qualità come ho fatto io, Haaland e tanti altri norvegesi. Sarà bello rincontrarsi e fargli qualche assist”.

Hauge sulla numero 15

“Mi è sempre piaciuto questo numero, l’ho indossato anche al Bodo/Glimt”.

Un messaggio ai tifosi

“Ho ricevuto molti complimenti e bei messaggi dai tifosi milanisti la settimana scorsa. Spero che possano tornare allo stadio e spero di farli divertire”.
BAKAYOKO PUO’ TORNARE IN ITALIA, MA NON AL MILAN… >>>
ECCO LE ULTIME NOTIZIE DI CALCIOMERCATO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy