Giampaolo: “Piatek e Suso non adatti a questo modulo. Dobbiamo cambiare”

Giampaolo: “Piatek e Suso non adatti a questo modulo. Dobbiamo cambiare”

Ecco le parole del tecnico del Milan, Marco Giampaolo, ai microfoni di Sky Sport, dopo la gara appena terminata contro l’Udinese alla Dacia Arena

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

ULTIME MILAN – Marco Giampaolo, allenatore del Milan, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport dopo la gara di oggi contro l’Udinese: “Vado oltre il risultato, che non va bene, ma cerco di fare un’analisi più approfondita, cioè sull’interpretazione, nella sconfitta ci sono tanti spunti su cui riflettere. Il possesso palla deve avere uno sviluppo offensivo migliore, per questo ieri ho detto quelle cose sul mio Milan”.

Sul mercato: “Non parlo, non mi interessa, significa mancare di rispetto ai miei calciatori. Io devo capire quello che i miei tre attaccanti sanno e possono fare, gli spunti che devo capire sono questi, è possibile che sappiano fare anche altro rispetto a quello che chiedo”.

Su Suso e Castillejo: “Non solo loro, ma anche Piatek, che ha movimenti da prima punta. Bisogna farli giocare nel loro habitat naturale. Dobbiamo lavorare su qualcosa di diverso. Si rischia di snaturali e questo non lo voglio. Fino ad oggi non avevamo avuto avvisaglie, pensavo che il problema iniziale era di Suso, e invece non è solo questo. Dobbiamo riorganizzare quelli davanti, mettendoli nella giusta condizione per esprimersi al meglio. Siamo sterili, dobbiamo lavorare su altro”.

Sul rigore: “Sul fallo di mano in area per me serve una buona interpretazione dell’arbitro. Per le nuove regole potrebbe esserci, ma questa norma non mi piace molto. Sono da valutare le dinamiche, attraverso anche la sensibilità dell’arbitro”. Ecco qui, intanto, i Flop rossoneri del match della Dacia Arena >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy