Gazzetta – Da Boban a Maldini e Giampaolo: tutti sotto esame

Gazzetta – Da Boban a Maldini e Giampaolo: tutti sotto esame

Non solo il tecnico rossonero, ma anche i dirigenti Boban, Maldini e Massara: secondo la Gazzetta sarebbero tutti sotto esame

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME NEWS MILAN – Quella tra domenica e lunedì è stata una lunga notte in casa Milan, con il club rossonero che ha scelto di non prendere una decisione radicale e di continuare almeno per un’altra settimana. Marco Giampaolo è confermato ancora per una gara, quella decisiva contro il Genoa che rappresenta per forza di cose l’ultima spiaggia dell’ex tecnico della Sampdoria.

Ma ad essere a rischio non sarebbe solamente l’allenatore di Giulianova. Come scrive questa mattina ‘La Gazzetta dello Sport’, ma anche ‘Tuttosport’, Elliott avrebbe messo sotto esame tutta la dirigenza rossonera, sebbene dai rappresentanti del fondo americano in Italia filtri ottimismo. La proprietà sarebbe contenta della campagna acquisti fatta in estate, giudicata addirittura ottima.

Eppure, Gordon Singer, figlio di Paul, che era presente in tribuna domenica sera, non deve essere stato certamente soddisfatto dello spettacolo indecente a cui ha assistito, con la curva sud rossonera che si è addirittura svuotata a 10 minuti dalla fine. Secondo la rosea, sarebbe partito per Londra già ieri mattina senza aver partecipato ad alcuna riunione coi dirigenti rossoneri. Massara, Boban e Maldini, invece, avrebbero passato la notte a Milanello.

Oggi saranno tutti presenti nel quartier generale rossonero, dove la squadra tornerà ad allenarsi dopo il giorno di riposo. La linea rimane quella imposta da Maldini: fiducia a Giampaolo, almeno fino a sabato sera. Elliott ritiene di aver assunto il team migliore per tornare ai successi di un tempo. Le critiche non sono sul mercato in entrata, ma semmai su quello in uscita. A Singer junior, però, non è piaciuta la lettura della gara del tecnico rossonero, con dichiarazioni troppo pessimistiche a fine match.

Ricompattarsi sarà l’impresa più difficile per una squadra che l’altra sera ha dimostrato di essere fragilissima. La soluzione potrebbe essere quella di trovare alcuni leader e puntare su di loro: ecco chi potrebbero essere>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy