ESCLUSIVA PM – Saporito: “Napoli primo non a caso. Ma stasera attenti a Suso”

Eugenia Saporito, nota ed apprezzata giornalista, gioca d’anticipo Napoli-Milan, il big match di Serie A in programma questa sera al San Paolo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Eugenia Saporito

Eugenia Saporito, direttore del ‘Corriere.Sport’ e vice direttore del ‘Corriere della Campania’ è una nota ed apprezzata giornalista, nonché tifosa del Napoli. Saporito si è concessa, in esclusiva, ai microfoni di ‘Pianeta Milan’, per analizzare con noi le possibili chiavi tattiche della sfida di questa sera al San Paolo tra partenopei e rossoneri.

Big match al San Paolo: a tuo giudizio chi ci arriva meglio dopo la sosta?

“Se ci volessimo immedesimare nella società, squadra, mentalità azzurra, il Napoli deve mantenere la testa della classifica e mettere a segno l’11esima vittoria non consecutiva mentre, per Montella, è necessario vincere per, almeno, poter pensare di puntare all’accesso diretto in Europa League. In termini di qualità e gioco, la squadra di Sarri è qualche passo avanti rispetto ai rossoneri che, però, ce la metteranno tutta nel mettere in difficoltà il Napoli”.

Napoli-Milan è anche Sarri contro Montella: vedi analogie tra i due? E quali le differenze sostanziali?

“Analogie non molte. Sarri è più “aggressivo” rispetto a Montella che, invece, è più “gentile” sia nei movimenti che nella testa”.

Ad inizio anno avresti mai pensato ad un Napoli primo in classifica a questo punto dell’anno? Ed ad un Milan così indietro?

“S’, mi aspettavo un Napoli primo in classifica anche perché, lo scorso maggio, abbiamo chiuso una stagione fantastica ed il Napoli s’era ripromesso di ripartire da dove si era lasciato”.

Quali sono a tuo giudizio i pregi ed i difetti dei partenopei?

“I pregi degli azzurri sono tanti, primo fra tutti l’abilità nell’eseguire perfettamente ciò che insegna Sarri. L’attenzione peculiare quasi maniacale che il mister ha inculcato loro è un pregio tramandato e fondamentale. Di difetti potrei dire che dipendono poco da loro e più da quello che decide la società ed il mister per loro e per i loro compagni. Spesso stessa formazione e poco utilizzo dei giovani talenti presenti in rosa”.

E quelli dei rossoneri?

“È una rosa giovane con un forte potenziale. Difetti, poco squadra e vincono spesso le individualità”.

Giochiamo Napoli-Milan d’anticipo: quali potrebbero essere gli uomini decisivi, da una parte e dall’altra?

“Per il Napoli, sicuramente uno dei tre tenori lì davanti o perché no, anche il capitano che deve almeno eguagliare El Pibe de oro con 115 goal. Per il Milan sicuramente Suso”.

Chiusura con un tuo pronostico: come finisce Napoli-Milan?

“Va bene lo stesso se dico goal?”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella alla vigilia di Napoli-Milan

Napoli-Milan, i 22 convocati rossoneri: assente Çalhanoğlu

Timemachine: 5 Napoli-Milan da ricordare

Napoli-Milan, attesi oltre 40mila spettatori al San Paolo

Verso Napoli-Milan: Montella rivoluziona modulo e formazione

Serie A – Napoli-Milan, dirigerà l’incontro Doveri

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy