Coronavirus, Biglia: “L’Italia è al collasso”

Coronavirus, Biglia: “L’Italia è al collasso”

Il centrocampista del Milan, Lucas Biglia, ha mandato un messaggio al proprio paese. Ecco le sue parole sul coronavirus per i colleghi in Argentina

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Lucas Biglia Argentina Milan

MILAN NEWS – Il messaggio di Lucas Biglia per sensibilizzare amici e colleghi in Argentina. Il centrocampista del Milan ha lanciato il suo monito ai microfoni di CNN Radio, commentando anche la scelta del River Plate di non giocare la sfida in Copa de Superliga.

Presa di posizione importante di Biglia: “Preferisco perdere la categoria che la vita. Il calcio è uno sport nel quale sono in gioco tantissimi interessi ma ora ci sono altre priorità. E i giocatori devono mettere la faccia e dire che il calcio va fermato perché non siamo immuni”. Il coronavirus è una pandemia, e il mondo farebbe bene a prendere subito provvedimenti come fatto in Cina prima e Italia poi.

Relativamente all’emergenza in Italia, Biglia ha dichiarato: “Non solo hanno sottovalutato il problema ma non hanno seguito le regole. Siamo arrivati al collasso dove a oggi i medici lavorano senza sosta. Non solo muore la gente col virus, ma anche persone con altre patologie che non possono avere l’assistenza adeguata. Per colpa del coronavirus si mettono da parte altre persone”.

E proprio il Premier Giuseppe Conte ha appena riferito aggiornamenti circa la situazione CoVid-19 >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy