Allegri: “Sto imparando bene l’inglese. Quando Ibrahimovic era al Milan …”

Allegri: “Sto imparando bene l’inglese. Quando Ibrahimovic era al Milan …”

Massimiliano Allegri, ex tecnico della Juventus, studia l’inglese: si parla di un suo approdo al Manchester United o al Tottenham. Intanto rivela aneddoti

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME NEWS – Il nome di Massimiliano Allegri, ex allenatore di Milan (2010-2014) e Juventus (2014-2019), è accostato, da giorni, alla panchina del Manchester United ed a quella del Tottenham, entrambe compagini della Premier League inglese, visto il difficile momento che vivono i rispettivi manager, il norvegese Ole Gunnar Solskjaer e l’argentino Mauricio Pochettino.

“Non parlo inglese ancora abbastanza bene, ma sto imparando”, ha detto Allegri nel corso del simposio della ‘Football Coaches Association‘, così come riportato da ‘gazzetta.it‘. Quindi, Allegri è stato intervistato dal sito polacco ‘Przeglad Sportowy‘ sul suo recente passato alla guida della Juventus, con cui ha conquistato 5 Scudetti, 4 Coppe Italia (record nel calcio italiano) e 2 Supercoppe Italiane.

“Quando sono arrivato a Torino dopo Antonio Conte, molti hanno pensato che fossi fregato – ha spiegato Allegri – e che il ciclo vincente della Juventus fosse finito, perché la squadra era satura. Vero, la situazione non era perfetta, perché ho trovato una squadra che aveva bisogno di essere ricostruita, il che era eccitante, ma anche rischioso, perché potevi fallire e alla Juve il fallimento non è contemplato. Ecco perché ho dovuto cercare dei modi diversi per stimolare il gruppo, ho ascoltato e ho cambiato. Esistono due modi per essere un buon allenatore: autoritario e aperto. Io preferisco quest’ultimo, quindi ascolto più che parlare: in questo modo ricevo più informazioni dall’esterno, che cambiano positivamente il mio mondo, perché mi spingono a mettere in dubbio le mie idee. Se penso che qualcosa vada bene al cento per cento, ne sono preoccupato e mi consulto su questa opinione con chi mi sta attorno”.

Quindi, Allegri ha ricordato due calciatori che ha allenato, ovvero Zlatan Ibrahimovic e Mario Mandzukic che ha avuto, rispettivamente, al Milan e alla Juventus e che, guarda caso, vengono indicati come possibili obiettivi del Manchester United per gennaio 2020. “Al Milan, Ibrahimovic era sempre inc…. perché gli altri non riuscivano a stare al passo con lui – ha raccontato ancora Allegri – e per due anni gli ho spiegato che gli altri non giocavano come lui e Ibra ha dovuto capire questa cosa. Un allenatore deve saper usare un giocatore per quanto può offrire ed è per questo che Mandzukic è così speciale per me, è un grande calciatore e mi ha dato un incredibile spazio di manovra. In passato ha spesso cambiato squadra, ma adesso è alla sua quinta stagione alla Juventus e questo è uno dei miei più grandi successi”. A quanto pare, però, Mandzukic interessa anche al Milan: per le ultime sul croato, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy