Florentia-Milan femminile, Serie A: formazioni e dove vederla

ULTIME NOTIZIE MILAN FEMMINILE – Domenica, alle 14:30, andrà in scena Florentia-Milan, dodicesima giornata di Serie A femminile. La presentazone del match

di Redazione
Milan Femminile

Florentia-Milan femminile, Serie A: formazioni e dove vederla

 

ULTIME NOTIZIE MILAN FEMMINILE –  Domenica alle 14.30 le rossonere faranno tappa allo Stadio Santa Lucia di San Gimignano, dove affronteranno la Florentia. Una sfida difficile contro un avversario insidioso, ma che il Milan deve provare a vincere per accorciare sulla Juventus e proseguire la striscia positiva.

 

DOVE VEDERLA: Timvision e Milan TV

 

PROBABILI FORMAZIONI:

FLORENTIA (4-3-3): Friedli; Bursi, Dongus, Rodella, Boglioni; Re, Bardin, Pugnali; Cantore, Martinovic, Nilsson.

Allenatore: Stefano Carobbi

MILAN (3-5-2): Korenciova; Vitale, Fusetti, Agard; Bergamaschi, Conc, Jane, Boquete, Tucceri; Dowie, Giacinti.

Allenatore: Maurizio Ganz

 

PER SCACCIARE I FANTASMI

 

La vittoria con il Verona è stata una boccata d’ossigeno. La sconfitta contro la Fiorentina in Supercoppa aveva abbassato l’umore in casa Milan, il rischio di subire il contraccolpo psicologico era alto. Ma così non è stato, la zuccata vincente di Dowie ha dato i 3 punti al Diavolo, che si avvicina all’inizio del girone di ritorno con il morale alto. Nella dodicesima giornata di Serie A femminile  Giacinti e compagne partiranno di nuovo verso la Toscana, terra in cui era arrivata la delusione con la Viola, dove si scontreranno con la Florentia. Ancora una volta, questa squadra dovrà dimostrare di avere carattere e di non tenere conto dei fantasmi delle esperienze passate. Che non sorridono alle rossonere.

 

PRECEDENTI SORRIDENTI A META’

 

Gli ultimi viaggi verso la costa tirrenica non sono stati affatto positivi. Due scontri con la Florentia lontano da Milano, 0 vittorie: nel 2018 è finita 1-1, con le rossonere riacciuffate da Rinaldi (oggi al Milan) nel finale; l’anno successivo, invece, le padrone di casa si sono imposte per 2-1, rimontando la rete di Giacinti.

Contando però le sfide totali, il bilancio diventa meno negativo, e lo score delle vittorie rossonere sale a 2. Nelle gare casalinghe, il Diavolo ha sempre vinto: 1-0 nel 2019, stesso punteggio alla gara inaugurale della stagione in corso. Allora la decise Miriam Longo, la sfortunatissima centrocampista rossonera che, per colpa dei problemi fisici, quest’anno ha trovato pochissimo spazio. L’infortunio rimediato proprio contro la Florentia è triste ma comico allo stesso tempo: dopo aver siglato il gol del vantaggio, si è  diretta verso la panchina per festeggiare. Una sua compagna però le ha battuto un cinque troppo energico, spedendola diretta in infermeria per un problema alla mano. Un cinque indigesto…

 

UNA SQUADRA SOLIDA

 

L’impegno di domenica non sarà facile, anzi. La Florentia, che milita attualmente in 7° posizione, è una squadra di mezza classifica apparentemente in una situazione di tranquillità: i 15 punti che la separano dalla zona retrocessione ed il distacco di 14 lunghezze dal secondo posto escludono l’idea di rimonte o disfatte clamorose. Ma questa squadra non va sottovalutata, visto che sta vivendo un ottimo momento. La squadra di San Gimignano non perde da cinque partite, di cui ne ha vinte quattro. Il punto di forza è la fase difensiva: nelle cinque gare sopra citate, ha subito appena un solo gol, riuscendo spesso a prevalere per 1-0.

Ma questo Milan non può averne paura. Anche il passato recente del Milan è contrassegnato dal punteggio di 1-0, con cui si è conclusa la gara con il Verona e l’ultimo precedente con la Florentia. Nonostante le difficoltà, i risultati sono sempre arrivati, e le critiche contro il gioco di Ganz sembrano ingiuste: come si può biasimare un allenatore che ha vinto 10 delle ultime 11 gare disputate in Serie A? Ma siamo certi che le accuse non faranno male al tecnico rossonero, che contro la Florentia si scontrerà alla guida con un volto noto. Stefano Carobbi, l’allenatore delle toscane, infatti, da giocatore ha passato tanti anni in Serie A, scontrandosi spesso sul campo proprio con Maurizio Ganz. Tra le varie maglie vestite, Carobbi ha indossato anche le casacca rossonera tra il 1989 ed il 1991. Sarà lui dunque l’ex della gara, insieme alla 22 milanista Deborah Salvatori Rinaldi.

 

COPPA E SCUDETTO

 

La Supercoppa non è andata bene per il Diavolo, che rimane però in corsa su altri due fronti. In campionato la vetta dista solo 3 punti, lo Scudetto forse non è più solo un sogno, e presto ci sarà Juventus-Milan. Ma le rossonere, nel frattempo, proveranno ad andare avanti anche in Coppa Italia: ai quarti l’avversaria sarà il Sassuolo, andata fissata per il 31 gennaio, il ritorno il 13 febbraio. Un calendario fittissimo, nel quale la squadra di Ganz ridimensionerà le proprie ambizioni. Calciomercato Milan: dalla Premier League il difensore del futuro? Vai alla news >>>

Di Giovanni Picchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy