Profiling – Gotze, un talento che si è perso in scadenza di contratto

Profiling – Gotze, un talento che si è perso in scadenza di contratto

Uno dei diversi nomi che circola in orbita Milan per la prossima stagione è quello di Mario Gotze in scadenza di contratto col Borussia Dortmund

di Alessio Roccio, @Roccio92

LA SCHEDA

Mario Götze Borussia Dortmund
Mario Götze, attaccante del Borussia Dortmund (credits: GETTY Images)

Nome: Mario Gotze

Età: 27 (nato il 3 giugno del 1992 a Memmingen)

Nazionalità: Tedesca

Squadra: Borussia Dortmund

Ruolo: Esterno d’attacco/trequartista

Piede preferito: Destro

Prezzo: 13 milioni di euro (fonte: transfermarkt), ma in scadenza di contratto

CARRIERA E CURIOSITÀ

CALCIOMERCATO MILANMario Gotze è certamente un talento che può dare ancora molto al mondo del calcio. Prodotto del lungimirante vivaio del Borussia Dortmund, il 27enne tedesco è attualmente in scadenza di contratto coi gialloneri e pare non essere intenzionato a rinnovare visto il poco spazio trovato in questa stagione.

Ma il fantasista fino a poche stagioni fa era ritenuto uno dei calciatori più talentuosi al mondo. Ve lo siete scordato? Vi rinfreschiamo la memoria. Gotze inizia a giocare col Borussia in prima squadra nella stagione 2009-10, dove fa il debutto in Bundesliga con 5 presenze. Ma è dal campionato successivo che inizia a mostrare il suo talento, che concluderà con 41 gare e 8 reti e campionato vinto. Bundesliga portata a casa anche l’anno dopo ma l’apice col BVB è nell’anno 2012-13 quando raggiunge anche la finale di Champions League, poi persa coi rivali del Bayern Monaco.

Proprio in Baviera si trasferisce la stagione seguente, ma con il Bayern non riuscirà mai ad entrare nel cuore dei tifosi. In 3 anni 114 gare e 36 reti all’attivo, ma la gioia più grande la ottiene in nazionale, quando vince il Mondiale brasiliano nel 2014 ed è protagonista della rete segnata ai supplementari contro l’Argentina in finale. Nel 2016 torna a casa. Torna a Dortmund, ma un problema al metabolismo gli impedirà di tornare il campione di prima. Ora Mario sta bene, ma i gialloneri hanno trovato in Haaland, Sancho, Brandt e Hazard i loro nuovi e futuri talenti.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER LE CARATTERISTICHE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy