Milan su Götze: ha sofferto di disturbi al metabolismo energetico

Mario Götze, nel 2017, è stato costretto a sospendere l’attività sportiva per un disturbo che, in sostanza, non gli permetteva di bruciare grassi: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Mario Götze Borussia Dortmund

CALCIOMERCATO MILAN – È di queste ore la notizia secondo cui il Milan sarebbe sulle tracce di Mario Götze, classe 1992, attaccante del Borussia Dortmund ed ex Bayern Monaco, che sarà libero sul mercato a costo zero dal prossimo 1° luglio poiché non rinnoverà il suo contratto con la società della Ruhr-Vestfalia.

La carriera di Götze, come si ricorderà, era iniziata in maniera sfolgorante, con la perla del gol decisivo nella finale dei Mondiali 2014 in Brasile, nella sfida tra la Germania di Joachim Löw e l’Argentina di Alejandro Sabella. Poi, però, il funambolico Götze ha intrapreso una parabola discendente che, per lungo tempo, non ha avuto una spiegazione.

Tanti stop muscolari, poca reattività sul terreno di gioco, troppa fatica per un ragazzo che aveva fatto della rapidità nello stretto e delle intuizioni geniali il suo marchio di fabbrica. Poi, però, si è scoperto perché Götze, giorno dopo giorno, mese dopo mese, sembrava perdere colpi. Nel 2017, infatti, il calciatore si è sottoposto ad esami approfonditi che hanno dato, come responso, un disturbo del metabolismo energetico.

Di cosa si tratta? È una malattia che colpisce gli arti inferiori e che coinvolge la creatin-chinasi, un enzima il cui compito è proprio quello di liberare nel corpo umano energia chimica. Praticamente, Götze non riusciva a bruciare i grassi (per questo non riusciva più a raggiungere il peso forma) e i suoi muscoli non ricevevano stimoli, e per questo si affaticava più del dovuto e aveva dolori muscolari. Meno del 2% della popolazione europea soffre di tale disturbo ed è ancora più rara negli altri continenti.

Götze si è fermato ad inizio 2017, si è curato, ed è tornato a giocare dopo sei mesi, facendo nuovamente vedere tutto il suo talento sul terreno di gioco. Utilizzato poco, però, da Lucien Favre ha deciso di giudicare conclusa la sua seconda esperienza al Borussia Dortmund. Ed il Milan, nel caso optasse per un salto nel campionato italiano, sarebbe pronto ad accoglierlo … Troverà ad attenderlo Zlatan Ibrahimovic? PER SCOPRIRLO CLICCA QUI >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy