Milan, il muro composto da Gigio, Romagnoli e Kjaer dal futuro incerto

MILAN NEWS – Il Milan con Donnarumma, Romagnoli e Kjaer sta trovando stabilità difensiva: ma tutti per motivi diversi hanno un futuro incerto

di Alessio Roccio, @Roccio92
Alessio Romagnoli Milan

MILAN NEWS – Se il muro difensivo del Milan ha retto venerdì sera contro la Juventus lo deve in gran parte alla prestazione dei 3 principali protagonisti della retroguardia rossonera: Gigio Donnarumma, Alessio Romagnoli e Simon Kjaer. Il club di via Aldo Rossi è la sesta miglior difesa del campionato, a fronte di un negativo quindicesimo posto nella classifica del miglior attacco.

Se il reparto offensivo spesso e volentieri fa cilecca, la difesa è capitato più volte che si sia ben comportata così come accaduto la scorsa settimana contro il tridente Dybala-Ronaldo-Douglas Costa. Tuttavia, i tre rossoneri hanno tutti per motivi diversi un futuro in certo con la maglia del Milan. Per quanto riguarda Gigio iniziano ad intravedersi timidi segnali positivi in ottica rinnovo, scrive la Gazzetta questa mattina. L’idea potrebbe essere anche un prolungamento solo annuale alle stesse cifre di oggi (con qualche bonus). Tuttosport, invece, parla di accordo vicino fino al 2023 con inserimento di una clausola.

Per quanto riguarda Romagnoli ancora tutto tace. Il contratto del capitano rossonero scade nel 2022, ma l’obiettivo è quello di anticipare i tempi e non portarsi a ridosso della scadenza come accaduto con Donnarumma. Anche qua si dovrà discutere con Mino Raiola delle cifre: oggi il centrale percepisce 3,5 milioni. Simon Kjaer, invece, è in prestito con diritto di riscatto fissato a 2,5 milioni dal Siviglia. Il Milan dovrà decidere se esercitare o meno questo diritto per un giocatore che ha 31 anni e dunque fuori dalla linea imposta dalla proprietà. Ieri ha parlato proprio il suo agente: ecco cosa ha rivelato>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy