Calciomercato Milan – Donnarumma, segnali positivi: rinnovo fino al 2023

MERCATO MILAN – Come vi abbiamo anticipato ieri in esclusiva, oggi Tuttosport conferma i segnali positivi circa il rinnovo fino al 2023 di Gigio Donnarumma

di Alessio Roccio, @Roccio92
Gianluigi Gigio Donnarumma Milan

MERCATO MILANCome vi abbiamo raccontato ieri pomeriggio in esclusiva, e come confermato questa mattina da Tuttosport, Gigio Donnarumma e il Milan sono vicini all’accordo per il rinnovo di contratto fino al 2023. Le due parti si sarebbero venute incontro in questo senso, dal momento che il club rossonero avrebbe proposto inizialmente un accordo più lungo – fino al 2025 – mentre l’entourage del calciatore ha voluto che la durata fosse inferiore.

Il portiere rossonero che, dal canto suo, non ha mai esternato la voglia di voler essere ceduto, resterà al Milan per diversi motivi. Il primo è per una questione di fede calcistica; Gigio è tifoso del Milan dalla nascita e non vuole lasciare oggi il club che lo ha reso uno dei portieri più forti al mondo. Il secondo è di carattere economico e qui subentra la figura di Mino Raiola; l’agente del calciatore è consapevole che la flessione del mercato potrebbe non agevolare l’uscita del ragazzo. Il terzo motivo è fondato sulla mancanza effettiva di richiesta da parte dei top club europei, che ad oggi hanno tutti già ben coperto il ruolo di portiere.

Per quanto riguarda l’ingaggio. Donnarumma  prende, attualmente, 6 milioni di euro netti l’anno al Milan ed i rossoneri, inizialmente, avevano proposto uno stipendio al ribasso (4 milioni di euro a stagione più bonus) al cospetto di una richiesta, da parte del suo entourage, di 8 milioni di euro netti l’anno.

Il piano del Diavolo, però, adesso è cambiato. L’idea del Milan sarebbe quella di abbassare lievemente l’ingaggio annuale di Donnarumma, portandolo a 5, massimo 5,5 milioni di euro netti, con la possibilità, però, di sfondare il muro degli attuali 6 mediante l’inserimento di cospicui bonus. L’accordo sarebbe prolungato non per cinque anni, bensì fino al 30 giugno 2023. Inoltre, potrebbe essere inserita una clausola rescissoria – si parla di 50 milioni – attivabile qualora il Milan non conquistasse un posto Champions la prossima stagione. Intanto, ecco quando ci sarà l’incontro tra Rangnick e Gordon Singer>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy