Milan: passo indietro nel gioco, ma arriva la vittoria. Domenica c’è il Toro

Milan: passo indietro nel gioco, ma arriva la vittoria. Domenica c’è il Toro

Non è stata una gara eccezionale quella vinta ieri dal Milan sul Friburgo. Ciò nonostante, per Montella contava il risultato, visto che domenica si parte

di Luca Fazzini, @_lucafazzini
Vincenzo Montella Milan

Se durante la torunèe negli USA Vincenzo Montella aveva mostrato più attenzione al gioco, definendo la partita contro il Chelsea “la migliore dell’estate”, dopo la vittoria di ieri sul Friburgo la situazione è cambiata, con il tecnico che ha dichiarato di iniziare a pensare anche al risultato, visto che domenica prossima – a San Siro – arriva il Torino. Il Milan, bisogna ammetterlo, aveva alcuni problemi nel corso della partita: innanzitutto – come scrive e ricorda la Gazzetta dello Sport – mancavano Niang e Suso, i due migliori di questo pre-campionato. In secondo luogo, c’erano alcuni giocatori con un ruolo riadattato: Antonelli ha fatto coppia con Paletta in mezzo alla difesa, così come Luiz Adriano ha giocato da esterno sinistro anzichè da punta centrale. Ma una delle note più liete arriva dalla difesa, dove – per la prima volta in quest’estate – il Milan ha chiuso una partita nei 90′ senza prendere gol. In realtà, occorre ammettere, la qualità dell’attacco tedesco non era eccezionale, ma Montella l’ha definita comunque “una partita allenante”. Insomma, i principi e le idee di gioco ci sno, e il countdown è partito: Milan-Torino, meno sei. Lì conterà solo il risultato.

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Telegram

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy