Primavera, il Milan di Giunti retrocede: i motivi del fallimento

Primavera, il Milan di Giunti retrocede: i motivi del fallimento

Incubo per il Milan Primavera di Federico Giunti, che retrocede Primavera 2: deciso il pari della Fiorentina arrivato al novantesimo minuto

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

ULTIME MILAN – Come viene sottolineato dalla Gazzetta dello Sport, nel settore giovanile i risultati contano molto meno rispetto al calcio dei grandi, ma la retrocessione del Milan in Primavera 2, però, ha fatto molto scalpore. La società comandata da Elliott, che per rilanciarsi vuole proprio puntare sui giovani, non può essere certamente contenta di questo fallimento sportivo, in quanto il nome Milan è prestigioso in tutte le categorie e in tutte le competizioni.

I MOTIVI – Il Diavolo grazie al gol di Sala aveva praticamente raggiunto il playout contro l’Empoli, ma la rete di Pierozzi della Fiorentina al 90’ ha condannato la squadra rossonera alla retrocessione. Federico Giunti non è riuscito a raggiungere l’obiettivo che a dire la verità era difficile da centrare: il tecnico, oltre a una classifica deficitaria, ha ereditato da Lupi una squadra imbottita di classe 2001 e 2002. In più ci sono da aggiungere gli infortuni di Torrasi, Tsadjout e Daniel Maldini, probabilmente l’uomo più importante di questa squadra. In campo ieri c’erano anche gli acquisti di gennaio Abanda e Djalo, ma entrambi hanno faticato parecchio. I pochi lampi di questa annata sono arrivati dal centrocampista Brescianini e dagli attaccanti Capanni, Tsadjout e Maldini junior. Troppo pochi per restare in A. Intanto su Gattuso c’è l’ombra di Simone Inzaghi, continua a leggere >>>

SPAL-MILAN IN ESCLUSIVA SU DAZN. PER VEDERLA GRATIS, CLICCA QUI!

HAI BISOGNO DI ULTERIORI INFORMAZIONI? LEGGI QUI!!!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy