Milan, problema Boban. La strategia del club emersa nel bilancio | News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Il Milan, nel bilancio al 30 giugno 2020, ha riservato una voce dedicato di fatto al licenzialmento di Zvonimir Boban

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Zvonimir Boban AC Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS: PROBLEMA BOBAN

 

MILAN NEWS BOBAN – Come tutti sanno, il Milan, nell’assemblea degli azionisti svoltasi oggi, ha approvato il bilancio al 30 giugno 2020. Perdita netta di 194,6 milioni di euro, causata ovviamente anche da tutti i problemi generati da coronavirus.

Come riportato da calcioefinanza.it, tra le varie informazioni presenti nel bilancio, c’è anche un “passività potenziali e altre informazioni”. Questa voce si riferisce in particolare a Zvonimir Boban, che, ricordiamo, è stato licenziato per giusta causa il 6 marzo scorso per un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

Il pomo della discordia? I contatti tra Ivan Gazidis e Ralf Rangnick. “Non avvisarci su Rangnick è stato irrispettoso e inelegante. Non da Milan, o almeno non da quello ricordavamo fosse il Milan. Per il bene del club, la proprietà intervenga – queste le parole del marzo scorso di Boban -. Milan unito? Ci credevo”.

A seguito di queste dichiarazioni, Boban è stato licenziato. Ecco, nel bilancio si legge la seguente nota: “ll signor Boban, per il tramite dei propri legali, con missiva dell’11 marzo 2020, ha contestato le motivazioni poste dalla società alla base del recesso per giusta causa. In sintesi, ha, da un lato, impugnato il recesso, con richiesta di risarcimento di pretesi danni di natura patrimoniale e non patrimoniale”.

“Il Milan, pur ritenendo infondate le motivazioni di varia natura che hanno portato all’interruzione per giusta causa del precorso rapporto con il signor Boban, ha, in via del tutto prudenziale stante l’alea insita nel giudizio, e stanziato in bilancio un fondo rischi“.

Nonostante il club rossonero ritenga di aver avuto tutte le ragioni per interrompere il rapporto di lavoro con Boban, potrebbe comunque decidere di raggiungere un accordo con il croato. Il motivo è ovviamente quello di non portare la questione troppo avanti nel tempo. Il Milan, comunque, come detto, ha creato un fondo rischi che ammonta a 9.858 migliaia di euro, che fa riferimento “a oneri di ristrutturazione del personale, agli oneri futuri relativi al personale tecnico “esonerato”. Vedremo come andrà a finire.

LE PAROLE DI PIOLI E KRUNIC IN CONFERENZA STAMPA >>>

GAZIDIS: “LA VERITA’ SULLA SUPERLEGA”

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy