Ibrahimovic a Sanremo, quante incognite di logistica sulla presenza

Dal 2 al 6 marzo si terrà la 71esima edizione del Festival di Sanremo che avrà quest’anno tra gli ospiti fissi Zlatan Ibrahimovic: le ultime news

di Alessio Roccio, @Roccio92
Zlatan Ibrahimovic AC Milan

Ibrahimovic a Sanremo, tra incognite e certezze

 

Dal 2 al 6 marzo si terrà la 71esima edizione del Festival di Sanremo che avrà quest’anno tra gli ospiti fissi l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic. A tal proposito sorgono in questi ultimi giorni numerosi punti di domanda e dubbi legati alla presenza fisica o meno dell’attaccante svedese per tutte e cinque le serate del Festival della canzone italiana.

In quei giorni, infatti, il Milan sarà impegnato il 3 marzo a San Siro contro l’Udinese – il cui orario non è ancora stato deciso – e non possono che emergere dei dubbi legati alla presenza di Ibra a Sanremo almeno in quella giornata. Tuttavia, il conduttore del Festival, Amadeus, negli scorsi giorni aveva fatto chiaramente capire di aspettarsi uno Zlatan in carne e ossa, mentre negli ambienti rossoneri qualcuno magari ipotizzava una via di mezzo, tra presenze e collegamenti video. La cosa certa è che Ibra non salterà nessuna partita col Milan, questa è la cosa che il club rossonero ci tiene a ribadire con maggior forza.

 

Le quattro ipotesi legate al suo spostamento

 

Rimangono delle incognite legate alla logistica. La Gazzetta dello Sport ha analizzato la situazione e tracciato 4 possibili ipotesi. La prima, e meno percorribile, è quella di uno spostamento quotidiano in macchina da Milanello a Sanremo. I tempi (circa 7 ore di macchina tra andare e tornare) e le energie fanno pensare che questa ipotesi possa essere facilmente scartata. La seconda è l’elicottero. Veloce e comodo – a Milanello è installato un radiofaro dai tempi di Berlusconi – ma va valutata l’incognita maltempo che in questo periodo è dietro l’angolo. La terza opzione è uno spostamento in aereo. In questo caso non c’è maltempo che tenga, il volo sarebbe veloce, ma ci sarebbe da valutare il “viaggio” Milanello-Malpensa e Nizza-Sanremo (circa un’ora) e il fatto che il Festival finisce sempre in ora tarda.

Così potrebbe prendere corpo l’ipotesi che già mesi fa si era fatta, vale a dire una permanenza di Ibrahimovic in Riviera per tutta la settimana, allenandosi in loco – magari Montecarlo – e spostarsi a Milano solamente il 3 marzo per la gara contro l’Udinese. I contro in questo caso, come scrive la Gazzetta, sarebbero più di ordine “filosofico” e magari di spogliatoio, ovvero il giocatore leader del gruppo che trascorre un’intera settimana di lavoro lontano dal centro sportivo per onorare un contratto televisivo personale che nulla ha a che fare con la sua professione.

INTANTO IERI AMADEUS HA PARLATO DI IBRAHIMOVIC E DELLA SUA PRESENZA AL FESTIVAL>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy