Milan, task force per la UEFA: forse al TAS l’ultima parola

Milan bocciato ancora una volta dalla UEFA: ecco perché e cosa può ancora accedere. Sul rischio Europa, l’ultima parola potrebbe spettare al TAS

di Daniele Triolo, @danieletriolo

UEFA-MILAN

Come cambiano le cose in un anno. ‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola questa mattina ha sottolineato come, appena 12 mesi fa, Mateo Musacchio si metteva in posa a Milanello e, successivamente, si recava a ‘Casa Milan’ per passare alle cose formali: sarebbe stato il primo di una lunga serie di acquisti previsti dai rossoneri, fortemente intenzionati a tornare competitivi.

Ora, invece, il mondo Milan gira all’incontrario: il ‘no’ della UEFA alla richiesta di accesso al settlement agreement, infatti, è un colpo pesante per la reputazione del club, per il calcio italiano e, soprattutto, trattandosi di un tecnico rinvio a giudizio, lascia società e tifosi nell’attesa di capire cosa succederà. Ecco perché la ‘rosea’ ha voluto fare il punto della situazione.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy