Milan, Romagnoli: “Un onore essere capitano. Juve? Da qui non mi muovo”

Milan, Romagnoli: “Un onore essere capitano. Juve? Da qui non mi muovo”

Il capitano del Milan Alessio Romagnoli ospite all’evento firmato Nike con la calciatrice rossonera Manuela Giugliano ha parlato del suo momento

di Alessio Roccio, @Roccio92

Il capitano del Milan Alessio Romagnoli ospite all’evento Nike Football Masterclass con la calciatrice rossonera Manuela Giugliano ha parlato del suo momento. “La Juve mi vuole? Al Milan sto benissimo e da qui non mi muovo”, risponde secco il difensore rossonero alla domanda di mercato.

“E’ un onore essere capitano e sono voci che non ho nemmeno mai sentito – continua Romagnoli – Mi piace la città, sto bene al Milan e finché sarà così resterò qua”.

Sul momento: “Stiamo attraversando un buon periodo. Dispiace non aver vinto a Roma perché potevamo dare uno strappo al quarto posto, ma abbiamo l’Inter vicina e il campionato è ancora lungo. Con l’uscita dall’Europa League abbiamo una sola partita a settimana, dobbiamo concentrarci e dare il massimo fino alla fine”.

Su Piatek: “Ha fatto doppietta col Napoli e gol domenica. Si sta muovendo bene, ce lo godiamo e speriamo possa continuare a fare almeno un gol a partita”.

Su Donnarumma: “Gigio è un fenomeno e l’ho sempre detto. Sta giocando ad altissimi livelli e può capitare a tutti di sbagliare. Avere un impatto del genere in Serie A e in Nazionale è da pochi giocatori e lui è uno di questi”.

Su Higuain: “Lo reputo ancora il più forte attaccante del mondo. Dispiace, lui ha fatto le sue scelte e le rispettiamo. E’ un mio amico, per cui se è felice lo sono anche io”.

ECCO QUANDO SI GIOCHERA’ MILAN-EMPOLI: POI TESTA ALLA COPPA ITALIA>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy