Catania: trenta tifosi del Milan aggrediti e derubati

Increscioso episodio accaduto poco lontano dallo stadio ‘Massimino’ di Catania dopo l’amichevole tra Milan e Betis di mercoledì sera: ecco quanto successo

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’ riporta un increscioso fatto di cronaca accaduto mercoledì sera, a Catania, poco distante dallo stadio ‘Angelo Massimino’, teatro della sfida amichevole tra il Milan di Vincenzo Montella ed il Betis Siviglia di Quique Setién.

Trenta tifosi rossoneri, infatti, sono stati aggrediti e derubati da alcuni teppisti che hanno imposto l’alt a due pulmini provenienti da Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, sui quali viaggiavano i sostenitori del Milan. Un terzo bus è riuscito a sfuggire all’agguato ed a mettersi al sicuro.

I teppisti hanno malmenato uno dei due autisti, costretto l’altro a fermarsi ed a scendere dietro minaccia di un coltello, e, successivamente, hanno spogliato e derubato i tifosi di cellulari, orologi ed oggetti di valore.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Montella dopo Milan-Betis: “I nuovi devono integrarsi, serve tempo”

Milan, capitan Bonucci già idolo dei tifosi

Milan-Betis, le pagelle rossonere: Suso il migliore, male Borini

L’edicola – 11 agosto 2017: le prime pagine dei quotidiani sportivi

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy