Cagliari-Milan, Pioli: “Forti anche senza Theo e Calhanoglu” | Serie A News

CAGLIARI-MILAN ULTIME NEWS – Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato alla vigilia di Cagliari-Milan della ‘Sardegna Arena’: rossoneri decimati

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli AC Milan

Cagliari-Milan, le parole di Pioli alla vigilia del match

 

CAGLIARI-MILAN ULTIME NEWSStefano Pioli, tecnico rossonero, ha presentato ieri in conferenza stampa a Milanello la sfida di questa sera, ore 20:45, alla ‘Sardegna Arena‘. Per Cagliari-Milan, ‘Monday Night‘ della 18^ giornata di Serie A, Pioli dovrà rinunciare a tanti calciatori, inclusi Theo Hernández e Hakan Calhanoglu, trovati positivi al CoVid_19.

“Sono giocatori importanti che non potranno scendere in campo, ma questa è una stagione nella quale certe problematiche sono frequenti – ha esordito Pioli, le cui dichiarazioni sono state riportate da ‘Tuttosport‘ e dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola -. Le criticità possono arrivare da un momento all’altro. Per questo dobbiamo avere una squadra pronta”.

“Siamo stati bravi nel raddoppiare sempre le energie – ha proseguito Pioli alla vigilia di Cagliari-Milan -. Le qualità che avremo a Cagliari saranno importanti e ci faranno fare una grande gara. Ci stiamo abituando al CoVid, siamo pronti. Pretendo dai giocatori di essere sempre pronti, di essere sempre ‘dentro’ allenamenti e partite”.

“Sono criticità che vanno affrontare con determinazione e convinzione nella forza della squadra – ha incalzato il tecnico rossonero in conferenza -. In queste situazioni abbiamo sempre trovato nuove energie e nuove occasioni per dimostrare il nostro valore”.

Stasera, in Sardegna, rientrerà dal 1′ in campionato dopo due mesi Zlatan Ibrahimović. Così Pioli: “È importantissimo, tutti noi conosciamo il suo spessore tecnico e caratteriale. Ha superato i fastidi muscolari, l’ho visto bene questi giorni. È molto pronto per giocare”.

Pioli, in vista di Cagliari-Milan, ha quindi spiegato: “La squadra ha dimostrato di avere delle idee di gioco ben assimilate. Le squadre forti riescono a sfruttare le caratteristiche dei singoli, ma dobbiamo giocare bene come squadra. Dire che giochiamo meglio senza Ibra non sta né in cielo né in terra. Le partite hai più facilità di vincerle se porti avanti un’idea per tutta la gara”.

Su Soualiho Meïté, prelevato dal Torino, Pioli ha detto: “Rende ancora più competitivo un reparto che già aveva una certa solidità. Abbina qualità e quantità, mi è piaciuto molto, l’ho visto molto voglioso. Mi è piaciuto anche quando ha parlato, dimostrandosi un giocatore ambizioso”.

Infine, su Mario Mandzukic, Pioli ha chiosato: “Non posso commentare i giocatori che non ho a disposizione. Ho molta fiducia nei miei dirigenti, la società rinforzerà la squadra se ci sarà possibilità”.  Calciomercato Milan: arriva Mandzukic, retroscena su Ibrahimovic. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy