Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CAGLIARI-MILAN

Cagliari-Milan 0-1: razzismo verso Maignan, caos finale | Serie A News

Mike Maignan (portiere AC Milan) ha subito insulti razzisti al termine di Cagliari-Milan 0-1 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Al termine di Cagliari-Milan il portiere Mike Maignan vittima di insulti razzisti e di lancio di oggetti dagli spalti. Che parapiglia!

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola ha parlato di quanto successo a Mike Maignan al termine di Cagliari-Milan. Una partita della 30^ giornata della Serie A 2021-2022  vinta 0-1 dal Diavolo per un gol di Ismaël Bennacer nella ripresa. Al fischio finale del match, infatti, il portiere rossonero ha esultato per i tre punti e dalla curva rossoblu, alle sue spalle, sono volati i primi 'buu' razzisti. Maignan, a quel punto, ha portato le mani all'orecchio: senza sfida, ma con orgoglio.

Fikayo Tomori, vicino a lui, lo ha abbracciato, facendo festa con il compagno di squadra. Beccandosi, però, ulteriori fischi provenienti da una parte del pubblico sardo. A quel punto Tomori, portandosi il dito all'orecchio, ha fatto presente al direttore di gara, Marco Di Bello, come i fischi e gli insulti razzisti nei loro confronti fossero ampiamente percepibili. A quel punto è scoppiato un parapiglia vicino all'area di rigore del Cagliari.

 Mike Maignan (portiere AC Milan) qui durante Cagliari-Milan 0-1 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Questo perché i giocatori della squadra di Walter Mazzarri non hanno gradito il gesto di Maignan dopo Cagliari-Milan. I calciatori rossoneri, in particolare Franck Kessié e Zlatan Ibrahimović, sono andati in difesa dello stesso portiere (che ha subito anche un lancio di bottigliette addosso) e di Tomori. È dovuto intervenire Paolo Maldini, che stava festeggiando il successo sul campo, per separare i giocatori. In particolare Ibra da Keita Balde e João Pedro, con i quali stava avendo un acceso chiarimento.

Nel post-partita, poi, Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha confermato questa versione dei fatti. L'allenatore ha spiegato come Maignan e Tomori si siano sentiti bersagliati da fischi e insulti razzisti. Il Milan, in nottata, con un tweet ha condannato l'accaduto, spiegando come, nella giornata in cui la Serie A annunciava la sua lotta contro ogni forma di razzismo, ci sia ancora molta strada da fare.

Incredibile, invece, João Pedro, che nella sua intervista al termine del match ha dichiarato di non aver sentito nulla, così come ha riferito Mazzarri. La lotta al razzismo dovrebbe partire anche dalla solidarietà tra colleghi, e invece ... Milan, derby con l'Inter per il sostituto di Kessié: le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di