Milan, il possibile cambio di allenatore può favorire Paqueta

Le difficoltà di questa stagione di Lucas Paqueta potrebbero venir meno con un cambio di allenatore: Ralf Rangnick o Unai Emery favorirebbero il brasiliano?

di Antonio Tiziano Palmieri
Lucas Paqueta Milan

NEWS MILAN – Nella rosa del Milan ci sono tanti giocatori che cercano un rilancio in vista della prossima stagione. Uno di questi è indubbiamente Lucas Tolentino Coelho de Lima, detto Paqueta.

Il 22 enne brasiliano, ha vissuto questa stagione totalmente in ombra. Prima lo scarso feeling con Marco Giampaolo, poi i continui problemi fisici, fino ad arrivare al cambio modulo che lo ha penalizzato da dopo l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic.

L’investimento fatto da Leonardo (allora dirigente del Milan) nel gennaio 2018 per Paqueta, non può trasformarsi in un buco nell’acqua come sembra stia diventando. Questo per almeno due motivi: il primo è economico, mentre il secondo è tecnico-tattico.

La questione economica è facilmente interpretabile visto che i rossoneri hanno investito sul giocatore 35 milioni di euro più bonus poco più di un anno fa. Il club, vista la non rosea situazione finanziaria, non può permettersi di mettere a bilancio una minusvalenza. Un’eventuale cessione avverrebbe solo a una cifra pari ad almeno 30 milioni.

La questione tecnico-tattica invece va analizzata più a fondo. Paqueta ha dimostrato qualità durante la gestione Gennaro Gattuso, per poi spegnersi piano piano fino ad arrivare a Stefano Pioli. L’enigma posizione in campo – mezzala o trequartista –, lo accompagna fin dai primi allenamenti in Italia, ed è tutta qui la questione.

Spesso il giocatore ha cambiato ruolo non trovando la giusta continuità nel giocare sempre nel medesimo. A tutto ciò, c’è da aggiungere un pizzico di “saudade”, tipica di tantissimi giovani calciatori brasiliani che si trasferiscono in Europa per la loro carriera da sportivi.

E allora come potrebbe essere rilanciato Paqueta nel Milan? Il quasi certo addio di Pioli al termine della stagione e il conseguente cambio di allenatore potrebbe favorire il classe 1997. Questo perché i due favoriti a sedere sulla panchina rossonera (Ralf Rangnick e Unai Emery), sono entrambi molto abili a valorizzare e far crescere al meglio i giovani.

Alla luce di queste ragioni, Paqueta, se vuole conquistarsi un posto di rilievo nel Milan, dovrebbe vedere di buon viso l’arrivo di un nuovo tecnico. Nel frattempo, oggi 13 aprile 2020, si celebra il terzo anniversario del closing con cui Silvio Berlusconi vendette la società al cinese Yonghong Li. Clicca qui per saperne di più leggendo il nostro approfondimento >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy