Kessie, 3 partite per decidere il suo futuro: intanto il Milan fissa il prezzo

Kessie, 3 partite per decidere il suo futuro: intanto il Milan fissa il prezzo

Le prossime 3 gare potranno dirci molto sul futuro in rossonero di Franck Kessie: il Milan lo valuta 30 milioni e a gennaio può fare le valigie

di Alessio Roccio, @Roccio92

CALCIOMERCATO MILAN – E’ fuori discussione che la stagione di Franck Kessie – la sua terza in rossonero – fino ad ora stia davvero deludendo le aspettative. Il centrocampista ivoriano, a differenza delle scorse due annate, non riesce ad incidere come vorrebbe. Poco incisivo in fase offensiva, a tratti svogliato e distratto in mezzo al campo quando perde palloni banali. E’ come se qualcosa tra lui e il club rossonero, che probabilmente in estate ha anche cercato di piazzarlo (vedi Wolverhampton), si sia rotto i maniera definitiva.

Dopo due campionati in cui il suo ruolo da titolare e intoccabile di centrocampo non era mai stato messo in discussione, con l’arrivo di Stefano Pioli è accaduto forse la cosa che meno Kessie potesse aspettarsi: finire in panchina. Nei 3 big match contro Lazio, Juventus e Napoli, infatti, l’ex Atalanta è stato sopravanzato nelle gerarchie dal bosniaco Rade Krunic che ben ha figurato anche contro il Parma quando dalla panchina è entrato al posto dell’ivoriano.

E’ inevitabile che le prossime 3 partite contro Bologna, Sassuolo e Atalanta ci diranno molto sulla volontà di Pioli di voler recuperare Kessie oppure di puntare sugli altri giocatori presenti in rosa. In quest’ultimo caso sarebbe diretto il messaggio alla società di cedere il ragazzo a gennaio. Il Milan per il numero 79 rossonero ha fissato il prezzo di 30 milioni, cifra che permetterebbe al club di via Aldo Rossi di mettere a referto anche una plusvalenza di 15 milioni circa.

Difficilmente gli altri elementi sacrificabili della rosa potrebbero garantire questa cifra, considerando anche il fatto che Kessie ha un ottimo mercato in Italia e in Inghilterra. Le richieste, dunque, per il classe 1996 non dovrebbero mancare e le prossime giornata ci daranno ulteriori indicazioni circa il suo futuro. L’ivoriano, infatti, potrebbe anche restare: continua a leggere per le ultime>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy