Juventus-Milan, Pioli: “Da mercoledì classifica appesa a Milanello”

Juventus-Milan, Pioli: “Da mercoledì classifica appesa a Milanello”

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine del match Juventus-Milan all’Allianz Stadium: le sue dichiarazioni

di Alessio Roccio, @Roccio92

NEWS MILANStefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport‘ al termine del match Juventus-Milan all’Allianz Stadium di Torino. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla partita del Milan: “È mancato il risultato, la prestazione l’abbiamo fatta. Alla pari dei nostri avversari, se non qualcosa in più. Una squadra come la Juventus però ti trova la giocata e la perdi. Abbiamo fatto uno forzo importante, la prestazione c’è, ma dobbiamo continuare a lavorare e crescere. Classifica non da Milan: dobbiamo rimanere preoccupati e concentrati sul nostro lavoro”.

Sull’atteggiamento tattico dei rossoneri: “In tutte le partite cerchiamo di trovare vantaggi in fase offensiva e stringerci bene in quella difensiva. Oggi abbiamo fatto bene, nel primo tempo c’è mancata un po’ di ampiezza, ma abbiamo giocato con tanti giocatori sopra palla, abbiamo trovato la profondità, un po’ meno i giocatori tra le linee. Con l’ingresso di Giacomo Bonaventura cercavamo di giocare più su Miralem Pjanic e coprire un po’ le fasce”.

Sulla gara: “Io credo che abbiamo fatto una patita con intensità, pallone dopo pallone con avversario forte. Ci dà consapevolezza, ma manca qualcosina pin che ci permette di vincere le partite. Abbiamo avuto le occasioni, non credo che in molti vengono qui a calciare 15 volte in porta. Dobbiamo vivere per i gol. Abbiamo subito un gol dove eravamo in buone posizioni, ma non siamo stati stretti contro quei giocatori. Ci sono state tante cose positive ma a noi serve risultato, non solo la prestazione. Da mercoledì a Milanello ci sarà la classifica fuori, dobbiamo migliorare, non indietreggiamo di un centimetro, barcolliamo un po’ ma non molliamo. Dobbiamo lavorare tanto, crescere ancora. Anche se io i miglioramenti li vedo, tutti i giorni, nelle partite contro grandi squadre contro Lazio e Juventus. Dobbiamo capire che tutti i palloni sono decisivi a questi livelli: tante cose positive dei miei giocatori da valorizzare, ma dobbiamo limare gli errori di troppo”.

Su come i suoi ragazzi hanno interpretato la sfida: “Non credo che sia così facile giocare contro la Juventus, l’abbiamo interpretata bene. Ma avevamo una grandissima opportunità di fare risultato qui, un pareggio qui non avrebbe migliorato di tanto la classifica, ma avrebbe fatto bene al nostro morale. Siamo una squadra giovane, che crede nel lavoro che stiamo facendo, ma sono i risultati che sanno consapevolezza delle tue qualità. Saranno altre le partite in cui dovremo mostrare personalità”. Ecco, invece, come ha commentato l’ennesima sconfitta rossonera Matteo Salvini>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy