Inter, Lautaro Martínez: “Qui come a casa. Lukaku? Ottima persona”

Inter, Lautaro Martínez: “Qui come a casa. Lukaku? Ottima persona”

Lautaro Martínez, classe 1997, centravanti argentino dell’Inter, ha parlato a 360° ai microfoni di ‘Sky Sport’: queste le dichiarazioni del ‘Toro’

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS INTERLautaro Martínez, classe 1997, centravanti argentino dell’Inter, ha parlato a 360° ai microfoni di ‘Sky Sport‘. Queste le dichiarazioni del ‘Toro‘ nerazzurro:

Su come si trova all’Inter: «Per me l’Inter è casa mia, passo la maggior parte della mia vita qui e per me conta tantissimo. La gente mi ha dimostrato affetto fin dal primo giorno e questo per un calciatore e un uomo è fondamentale. Voglio lavorare e dimostrare con umiltà di essere all’altezza di indossare questa maglia. Il mio obiettivo è rendere felici i tifosi e la mia famiglia che ovviamente è quello che più soffre per me. Ne approfitto e li saluto visto che loro vivono in Argentina e sicuramente sono felici di come vanno le cose».

Sulle prossime gare: «Lavoriamo sempre in settimana per affrontare ogni partita, Roma, Barcellona ma anche Spal. Lavoriamo per dimostrare che siamo l’Inter e vogliamo i tre punti sempre. Il nostro obiettivo è quello di ogni squadra, lavorare partita dopo partita pensando al prossimo avversario».

Sulle difficoltà della scorsa stagione: «Giocavo in una squadra che aveva una sola punta in attacco. Sapevo che davanti a me c’era il capitano, Mauro Icardi, il giocatore più importante ed era molto complicato giocare. Mi allenavo sempre al massimo però sapevo era così. Ho avuto la possibilità di giocare qualche minuto ma non come giocherei. Quest’anno ho fatto una grande Coppa America e poi ho incontrato Antonio Conte, che lavora ad un’intensità alta e tratta tutti i giocatori allo stesso modo, questo fa si che si allenino tutti al massimo».

Su Romelu Lukaku: «Romelu è un’ottima persona, fuori e dentro al campo. Stiamo lavorando al meglio per seguire le indicazioni di Conte e per portare l’Inter in alto».

Sugli argentini nell’Inter del passato: «Tutti conoscono la storia dell’Inter con gli argentini. Lo stesso Icardi, Javier Zanetti, Diego Milito, Estebán Cambiasso. Questa è una ulteriore responsabilità per me, mi aiuta a crescere e a dare ancora di più. Conte mi dà la fiducia di cui un giocatore ha bisogno. Dice le cose in maniera diversa rispetto al C.T. dell’Argentina. Quest’anno mi ha aiutato a fare un percorso fisico e nutrizionale particolare e questo si riflette in campo». Al Milan, invece, presto si potrebbe parlare di nuovo svedese! Continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy