Hernandez il capocannoniere rossonero: è lui l’uomo in più del Milan

Hernandez il capocannoniere rossonero: è lui l’uomo in più del Milan

Con la rete di ieri al Parma, Theo Hernandez è arrivato a quota 3 reti in campionato raggiungendo Piatek: è lui l’uomo in più di questo Milan

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME NEWS MILAN – L’ammonizione presa ieri nell’entusiasmo sotto il settore ospiti dello stadio Tardini di Parma lo fa entrare in diffida e la preoccupazione nei tifosi si fa tangibile visto che prima o poi Theo Hernandez sarà costretto a stare fermo per un turno. Forse togliersi la maglietta per esultare non è stata un’idea saggissima e chissà, magari, il suo “mito” – così lo ha definito in un’intervista a l’Equipe – Paolo Maldini glielo farà notare.

Ma è fuori dubbio che il laterale di Marsiglia sia l’uomo in più per questo Milan. Con quella di ieri l’ex Real Madrid è arrivato a quota 3 reti in campionato, tutte siglate in trasferta – dopo Marassi e Olimpico di Roma – e ha raggiunto Krzysztof Piatek come capocannoniere dei rossoneri. Un dato che deve obbligatoriamente fare riflettere, perché se da un lato si esalta un terzino che non si limita a svolgere il compitino difensivo, dall’altro c’è una crisi del reparto offensivo preoccupante e sotto gli occhi di tutti.

Nella difesa “a tre e mezzo” come piace definirla a Pioli, Theo Hernandez sta migliorando anche nei compiti difensivi, nei posizionamenti e nei ripiegamenti. Ieri, infatti, il talento di Kulusveski non si è mai visto e questo è anche merito del terzino francese. In avanti, al contrario, non gli va spiegato nulla perché Theo è costantemente presente nella zona offensiva. Basti vedere la rete segnata ieri: sulla respinta coi pugni di Sepe, Theo si trova nell’area di rigore del Parma.

Il migliore acquisto estivo per distacco. Venti milioni spesi benissimo e una valutazione del giocatore che ad oggi si è quanto meno duplicata. Il classe 1997 è l’uomo in più della squadra di Pioli e in molti dovrebbero prendere spunto dalla sua personalità, cattiveria agonistica e perseveranza nel voler ottenere i risultati. Ben fatto Theo! Continua, invece, la crisi di Piatek>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy