Hellas Verona, Juric: “Nessun insulto razzista verso Balotelli”

Hellas Verona, Juric: “Nessun insulto razzista verso Balotelli”

Ivan Juric, tecnico scaligero, ha parlato al termine di Verona-Brescia 2-1, gara in cui Mario Balotelli ha minacciato di lasciare il campo per razzismo

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS VERONA – Questo pomeriggio, al ‘Bentegodi‘, Verona-Brescia è finita 2-1 per i padroni di casa ma Mario Balotelli, centravanti della squadra ospite, ha reagito in modo forte verso la tifoseria dell’Hellas Verona, calciando il pallone in tribuna durante il secondo tempo e minacciando di lasciare il campo, poiché, a suo dire, bersagliato da insulti razzisti.

Ha parlato, al termine del match, il tecnico degli scaligeri, il croato Ivan Juric, che ha spiegato: “Non ho paura di dirlo. Oggi non c’era niente, nessun buu razzista. Tanti fischi e tanti sfottò contro un grande giocatore, ma oggi non c’era proprio niente di razzista – ha detto Juric, così come riportato da ‘TuttoMercatoWeb‘ -. Io ho sentito spesso ‘zingaro di merda’, tutta Italia va verso questa direzione, ma oggi non c’era proprio niente”.

“Perché Balotelli ha reagito così? Chiedetelo a lui, io ho sentito solo sfottò di campo ma nient’altro. Ripeto, i cori razzisti mi fanno schifo e sono il primo a condannarli, ma oggi ho sentito solo grandi fischi verso un grande giocatore – ha concluso Juric -. Non parliamo di razzismo perché è una bugia. Non creiamo un caso dove non c’è”. Per il recap dell’11^ giornata di Serie A, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy