Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MAGLIA MILAN

Milan, utilizzo della terza maglia possibile in Serie A: il motivo

Milan, utilizzo della terza maglia possibile in Serie A: il motivo

Il Milan può scendere in campo in Serie A con la terza divisa, quella nera firmata da PUMA: questo nonostante la presenza del doppio stemma

Daniele Triolo

Sabato scorso, a 'San Siro', il Milan ha giocato contro l'Hellas Verona utilizzando la terza maglia, quella nera firmata da PUMA, per la prima volta in stagione. Una maglia particolare, con il nome del club (A.C. Milan) ben visibile sulla parte frontale, ma senza il classico stemma ricamato sul petto.

Il logo del Milan, però, è presente su tutta la maglia. Questo grazie ad una grafica, tono su tono, ripetuta in rilievo sul tessuto della divisa da gioco. Per creare un effetto nuovo e particolare. PUMA ha invece voluto posizionare centralmente il nome del club, che decora il petto con il 'font' esclusivo del club, al pari del suo simbolo.

Questo per dare una sorta di 'equilibrio' al design visionario della terza maglia del Milan. La notizia odierna, secondo quanto riferito da 'Calcio & Finanza', è che il Diavolo potrà utilizzare in Serie A la divisa da gioco senza dovervi apportare alcuna modifica. Un dubbio lecito, se si prende in esame il caso del Venezia.

La Serie A, infatti, aveva costretto il club arancioneroverde alla rimozione dello stemma dal petto. Questo a causa della presenza del nome del club sulla parte frontale della maglia. I veneti non hanno potuto mantenere il doppio logo poiché in contrasto con l'articolo 5, comma 1, del regolamento sulle divise da gioco, che recita quanto segue.

«Lo stemma della società può essere apposto in forma applicata, ricamata, stampata ecc. una volta sola sulla maglia, una volta sui pantaloncini, una sola volta su ciascun calzettone, una volta in ognuna delle cifre che compongono il numero apposto al centro della schiena e sui pantaloncini e sulla felpa o altro abbigliamento utilizzato per l’ingresso in campo».

Nel caso del Milan, invece, con tutta probabilità, lo stemma apposto su tutta la terza maglia, in rilievo, non rientra tra quelli vietati dal regolamento. Motivo per cui, dunque, il Diavolo potrà indossare questa divisa da gioco in versione originale e senza modificheMilan, ecco il tuo bomber a parametro zero! Le ultime di mercato >>>

tutte le notizie di