Theo Hernandez, costo e valutazione super. È in Top 10 Mondiale

Theo Hernandez, costo e valutazione super. È in Top 10 Mondiale

L’exploit di Theo Hernandez in questa stagione ha contribuito ad aumentarne il valore. Ad oggi è nella Top 10 tra i terzini sinistri: l’analisi dettagliata

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Theo Hernández Milan

NEWS MILAN – L’incredibile stagione di Theo Hernandez lo ha portato a diventare uno dei migliori terzini al mondo. Da quell’incontro a Ibiza con Paolo Maldini la scorsa estate ne sono cambiate di cose. Per il Real Madrid era diventato uno scarto, comunque ai margini, e il Milan ha puntato su di lui. Investimento da 20 milioni di euro e acquisto a titolo definitivo.

I numeri parlano chiaro, da agosto2019 a marzo 2020, Theo Hernandez ha raddoppiato il proprio valore di mercato. Almeno stando ai dati dei colleghi di Transfermarkt. Il francese è nella TOP 10 dei terzini sinistri di tutto il mondo. È precisamente all’ottavo posto per valore. Nelle prime due posizioni ci sono il campione d’Europa e del mondo del Liverpool Robertson, e David Alaba del Bayern Monaco.

Theo Hernandez Top 10 terzini sinistri
Terzini sinistri, Theo Hernandez nella TOP 10 (aggiornata a marzo 2020, fonte Transfermarkt)

Per quanto riguarda la Serie A è secondo soltanto ad Alex Sandro, valore di 50 milioni di euro. Questi alcuni dei terzini sinistri dei top club italiani. Juventus: Alex Sandro (50); Milan: Theo Hernandez (40); Inter: Biraghi (12), Asamoah (8) , Young (4);  Lazio: Lulic (3.5); Roma: Kolarov (8); Atalanta: Gosens(25); Napoli: Mario Rui (15); Fiorentina: Dalbert (12).

Curioso che in lista ci siano a pari merito Theo Hernandez e Ferland Mendy, il primo ceduto dal Real Madrid per acquistare il secondo, il quale non sta particolarmente convincendo. 22 partite e 2 assist per Mendy, contro le 25 partite giocate da Theo, e soprattutto 6 gol e 2 assist all’attivo.

L’impatto di Theo Hernandez con il Milan è stato formidabile, anche se spesso evidenzia qualche amnesia difensiva di troppo. O meglio, più di concentrazione, che errori tattici. Una situazione che Stefano Pioli ha più volte evidenziato, anche quando le prestazioni del francese erano spaventose a livello offensivo. Errori che comunque fanno parte dell’inevitabile processo di crescita. La speranza per tutti i tifosi rossonero è che la prossima stagione possa essere più felice, e che riparta anche da Theo, confermato senza se e senza ma dalla (nuova?) dirigenza.

I dubbi societari all’interno del Milan rischiano di portare a decisioni non particolarmente felici per il bene della squadra. Si rischia di dire addio anche a Zlatan Ibrahimovic, che rimarrebbe solo ad una condizione >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy