Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CHAMPIONS LEAGUE

Milan-Liverpool 1-2 al 90′: Origi spegne i sogni | Champions League News

Divock Origi (attaccante Liverpool) esulta per il suo gol in Milan-Liverpool di Champions League | News (Getty Images)

È terminata Milan-Liverpool, partita del 6° turno del Gruppo B della Champions League 2021-2022. Il racconto del match dei rossoneri

Daniele Triolo

È terminata da pochi minuti Milan-Liverpool, partita della 6^ giornata del Gruppo B della Champions League 2021-2022. Il racconto del match dei rossoneri di Stefano Pioli.

Dopo i primi 45' di gioco, terminati 1-1, il Milan dà l'impressione di tornare in campo più convinto e determinato. Ma il Liverpool, con il passare dei minuti, riprende in mano il pallino del gioco ed inizia a pressare il Diavolo nella propria metà campo.

Un paio di contatti sospetti in entrambe le aree di rigore. Quello di Kostas Tsimikas su Franck Kessié e quello di Sandro Tonali su Neco Williams. L'arbitro olandese Danny Makkelie lascia, a nostro avviso, giustamente proseguire. Il Milan sembra pagare un po' la stanchezza e le scarse rotazioni e subisce ancora.

Al 55', infatti, Fikayo Tomori si addormenta su un pallone innocuo in difesa, va al tiro Sadio Mané: sulla forte conclusione dell'attaccante dei 'Reds' il portiere rossonero, Mike Maignan, respinge di pugno. Ma la difesa del Diavolo dorme e, sulla sfera, arriva lesto, di testa, Divock Origi, che la deposita sotto la traversa per il secondo gol ospite.

Pioli prova a scuotere il Milan inserendo Ismaël Bennacer e Alexis Saelemaekers per Brahim Díaz e Tonali, applaudito da tutto il pubblico di 'San Siro' per la sua grande prestazione. Due minuti più tardi, 61', Junior Messias serve Rade Krunić, uno dei più positivi del Diavolo: la conclusione del bosniaco, però, termina di poco alta sulla traversa.

Jürgen Klopp toglie Mohamed Salah e Sadio Mané, risparmiando, di fatto, minuti importanti per i suoi attaccanti titolari. Ma sul cross di Williams dalla destra è Origi che prova a realizzare la doppietta personale: il suo colpo di testa (68') termina fuori di pochissimo, brividi per Maignan.

Il Milan prova a mettere fuori il naso nel quarto d'ora finale di gioco. Prima con una cavalcata di Theo Hernández (75'), sul cui cross Alisson Becker arriva prima di Zlatan Ibrahimović. Quindi, con un passaggio filtrante dello stesso Ibra per Messias (77'), il quale, però, non riesce ad anticipare con il piede il portiere del Liverpool.

Entra all'83' il centrocampista francese Tiémoué Bakayoko, che serve Franck Kessié due minuti più tardi: l'ivoriano si presenta a tu per tu con Alisson ma gli spara il pallone addosso. Chance incredibile per il Diavolo. All'86' punizione di Bennacer, colpo di testa ancora di Kessié (meglio nella ripresa): pallone, però, tristemente sul fondo.

Finisce così, 1-2 per il Liverpool a 'San Siro'. Milan eliminato dalla Champions League e fuori anche da un possibile ripescaggio in Europa League, visto il quarto posto nel Gruppo B. Peccato, andrà sicuramente meglio l'anno prossimo. Le pagelle post-partita dei calciatori rossoneri secondo la nostra redazione >>>

tutte le notizie di