Pagelle Milan-Craiova: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Vittoria e passaggio del turno per il Milan di Montella: andiamo a scoprire insieme i migliori e i peggiori della sfida del ‘Meazza’, vinta per 2-0 contro il Craiova

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

L’ANALISI

MILAN, ITALY - AUGUST 03: AC Milan team line up before the UEFA Europa League Third Qualifying Round Second Leg match between AC Milan and CSU Craiova at Stadio Giuseppe Meazza on August 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
La squadra del Milan prima di Milan-Craiova (GETTY Images)

Dopo l’1-0 dell’andata, il Milan scende in campo con il classico 4-3-3 con due sole novità di formazione rispetto al match giocato in Romania: Manuel Locatelli prende il posto di Riccardo Montolivo in cabina di regia mentre in attacco Suso sostituisce Fabio Borini sull’out di destra. Il Craiova di Devis Mangia risponde invece con un 4-1-4-1: confermati dal primo minuto l’italiano Fausto Rossi a centrocampo e Alexandru Baluta sulla trequarti.

Pronti via e il Milan al minuto 8 passa in vantaggio con Bonaventura! Dagli sviluppi di un calcio d’angolo il portiere avversario Calancea esce malamente con i pugni regalando palla ad altezza dischetto all’accorrente fantasista rossonero che con un piattone destro insacca facilmente a porta completamente sguarnita. Il gol subito sveglia il Craiova che al 19′ sfiora il pareggio: Mitrita viene ottimamente lanciato in porta da un compagno con un passaggio filtrante ma come nel match d’andata il giocatore a tu per tu con Donnarumma si fa ipnotizzare dal portiere rossonero che con un autentico miracolo salva i suoi compagni. Dalla parata dell’estremo difensore prende il via un rapido contropiede concluso da un tiro dal limite dell’area di Ricardo Rodriguez parato ottimamente da Calancea.

Passano i minuti ed è sempre il Milan a tenere solidamente in mano il pallino del gioco con i rossoneri che però non riescono a creare grossi grattacapi alla difesa del Craiova. L’occasione più significativa capita allo scadere del primo tempo, al minuto 42′: forte tiro rasoterra dalla distanza di Suso, Calancea respinge ma non trattiene il tiro dello spagnolo regalando palla all’accorrente Conti che calcia di prima intenzione spedendo clamorosamente la palla sul fondo per una questione di centimetri.

Nessun cambio tattico nel corso dell’intervallo da parte dei due allenatori: le squadre rientrano in campo con gli stessi schieramenti del primo tempo. Neanche il tempo di riprendere posizione che al 50′ il Milan raddoppia con Cutrone! Dagli sviluppi di un calcio di punizione sull’out di sinistra di Ricardo Rodriguez il giovane centravanti rossonero insacca in mischia con un tocco a pochi passi dalla linea di porta. Al 61′ il Craiova si fa vedere dalle parti di Donnarumma alla ricerca almeno del gol della bandiera con il portiere rossonero che si fa trovare pronto sul tentativo di Gustavo chiudendo in angolo.

Al 75′ il Milan sfiora il gol del 3-0: calcio d’angolo del neo-entrato Calhanoglu, la palla finisce a centro dell’area al portoghese André Silva che colpisce di testa a colpo sicuro ma il suo tentativo finisce involontariamente sul volto di Niang che per poco non insacca. Passano appena 5 minuti e l’attaccante francese va nuovamente vicino al gol: splendido cross dalla sinistra di Calhanoglu per il numero 94 rossonero che prende ottimamente il tempo ad un difensore avversario e colpisce di testa, Calancea si distende e respinge. È questa di fatto l’ultima occasione del match che termina dopo 3 minuti di recupero: il Milan con questo successo accede al turno preliminare successivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy