Pagelle Bologna-Milan, i voti della Gazzetta: Leao è decisivo

Le pagelle dei calciatori rossoneri per Bologna-Milan del ‘Dall’Ara’: partita terminata 1-2 per il Diavolo, che mantiene così il primato in classifica

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Pagelle, Rassegna Stampa - I voti di Gazzetta (Grafica)

Bologna-Milan 1-2: le pagelle de ‘La Gazzetta dello Sport’

 

Bologna-Milan, allo stadio ‘Dall’Ara‘, è terminata 1-2 per il Diavolo. Con questo successo, i rossoneri mantengono la vetta della classifica di Serie A con 2 punti di vantaggio sull’Inter. Vediamo, dunque, voti e giudizi dei calciatori del Milan secondo ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola.

Pagelle Bologna-Milan, il migliore in campo

 

Rafael Leão, voto 7: “La crescita del ragazzo continua. Sempre più decisivo e costante. Si procura il primo rigore, innesca il secondo e trova spesso la porta. A parte una ciccata in avvio. Forse è uscito troppo presto”.

Pagelle Bologna-Milan, il giudizio sul mister

 

Stefano Pioli, voto 6,5: “Rialza il Milan dopo le cadute dolorose contro Atalanta e Inter. Primo posto salvo. Unico appunto: l’uscita precoce di Rebić e Leão. Il Milan sotto pressione si è ritrovato senza gambe per ripartire”.

Pagelle Bologna-Milan, molto bene Gigio e Ibra

 

Voto 7, quindi, per Gianluigi Donnarumma: “Decisivo su Sansone, Domínguez e, nel finale, su Soriano che cercava il 2-2. Ha dato coraggio ad un Diavolo spaventato, davanti a Siniša che lo ha lanciato”. Lo stesso per Zlatan Ibrahimović: “Sbaglia un rigore, non segna, ma tutto il Milan poggia su di lui. E istiga i due penalty. Bella risposta etica: atteggiamenti controllati e sacrifici per la squadra”.

Pagelle Bologna-Milan, tanti sopra la sufficienza

 

Voto 6,5, poi, per Davide Calabria (“Si è rivisto lo spirito arrembante dei giorni belli”), Fikayo Tomori (“Prestazione solida e pulita: promette futuro”), Franck Kessié (“Non è ancora il trascinatore di qualche mese fa, ha tirato la carretta per tutti. Merita un soccorso tattico”) ed Ante Rebić (“Voto per la furbizia con cui si avventa sul rigore sbagliato da Ibra. Per il resto troppe pause e troppo nervosismo”).

Pagelle Bologna-Milan, sufficienti tutti gli altri

 

Voto 6, dunque, per il capitano Alessio Romagnoli (“Il compitino lo fa, ma non di più”), Theo Hernández (“Da una palla persa con leggerezza è nata l’azione del gol di Poli”), Alexis Saelemaekers (“Più utile per i recuperi difensivi che per le invenzioni offensive”), Ismaël Bennacer (“Entra e si sente: distribuisce le carte con la sicurezza di un mazziere di Las Vegas”), oltre che per Rade Krunić e Mario Mandžukić.

Pagelle Bologna-Milan, il peggiore in campo

 

Sandro Tonali, voto 5: “Pioli lo ha pilotato spesso a voce. Il ragazzo continua la sofferta ricerca di un senso tattico e di una personalità da Milan. Non ha sfruttato al meglio l’assenza di Bennacer”. Calciomercato Milan: riscatto Dalot, le ultime dall’Inghilterra. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy