Milan, l’assenza di Calhanoglu si fa sentire | News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Hakan Calhanoglu è diventato fondamentale per la squadra di Stefano Pioli. I numeri dei rossoneri con e senza il turco in campo

di Enrico Ianuario
Hakan Calhanoglu AC Milan

Il Milan sente l’assenza di Calhanoglu

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Hakan Calhanoglu, trequartista turco del Milan, è lontano dai campi di gioco dal 17 gennaio dopo aver riscontrato una positività al Covid. Mister Pioli, alle prese con altre indisponibilità, ha risentito parecchio dell’assenza del numero 10 rossonero, infatti il Milan ha quasi sempre fatto male quando l’ex Leverkusen non è sceso in campo.

I numeri

 

Anche i numeri confermano questo bilancio negativo. Da quando è approdato al Milan nell’estate 2017, Calhanoglu ha saltato 14 partite di campionato. In quelle occasioni, i rossoneri hanno vinto cinque volte, pareggiato due partite e subito sei sconfitte. L’ultima, in casa contro l’Atalanta, è stata una vera mazzata per i rossoneri e in quella partita l’assenza del nazionale turco si è sentita tremendamente.

Cosa manca al Milan con l’assenza di Calhanoglu?

 

Mancano le sue geometrie tra le linee, le sue giocate, la sua imprevedibilità: tutto quello che non si è visto contro i Bergamaschi. Manca anche la velocità di pensiero nel fare una giocata o un passaggio, quando c’è lui in campo diventa un’ottima spalla di supporto per Ibrahimovic. Non è un caso che lo stesso attaccante abbia detto nel post-partita di Milan-Atalanta “mi sono sentito solo per tutta la gara”. In questa squadra, con questo tipo di gioco, ci vorrebbe come il pane un altro Calhanoglu in grado di sostituire lo stesso trequartista durante le sue assenze. Se Brahim può avvicinarsi giusto un po’ a quello che è in grado di fare il turco, non si può dire lo stesso di Meite. E Pioli lo sa bene: l’esperimento di sabato, purtroppo, è fallito miseramente.

Calhanoglu – è doveroso ricordarlo – è ancora alle prese con il Covid. Stando a quanto testimoniato dai suoi canali social, dopo i primi giorni “tosti”, adesso il centrocampista del Milan sta continuando l’isolamento domestico e si allena in casa per farsi trovare pronto una volta che il tampone molecolare risulterà negativo. Al Milan manca e a lui manca giocare. Ed è un peccato che si sia dovuto fermare sul più bello: quest’anno, finalmente, ha fatto il salto di qualità e stava avendo una continuità incredibile sul piano delle prestazioni.

Tutto l’ambiente rossonero lo aspetta: partendo dai tifosi fino ad arrivare alla società. Tutti sanno quanto sia fondamentale Hakan e si spera che possa ripartire come ci ha lasciati l’ultima volta. E chissà, magari anche con una firma su un nuovo contratto con il Milan. Calciomercato Milan: terzino sinistro, spunta un nome inaspettato. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy