Fassone: “Buonuscita del Milan? Ecco perchè ho rifiutato i due milioni…”

Marco Fassone, ex amministratore delegato rossonero, nell’intervista rilasciata al “Sole 24 ore”, ha svelato un retroscena legato al suo addio al Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Marco Fassone, ex amministratore delegato rossonero, nell’intervista rilasciata al Sole 24 Ore, ha parlato de suo addio al Milan: “Se ho rifiutato i due milioni di euro di buonuscita dal Milan? Al Milan avevo la carico di ad e di direttore generale. Le cifre non le voglio commentare, ma se avessi accettato quanto proposto dal Milan, sapendo che gli accordi erano altri, avrei dato l’impressione di essermene andato con qualcosa da nascondere. Deciderà il giudice a questo punto. Se ho commesso degli errori? Credo che il Milan sia stato guidato da un ottimo consiglio d’amministrazione. Non c’ero solo io come amministratore delegato, ma anche come consiglieri l’avvocato Roberto Cappelli, Marco Patuano e Paolo Scaroni. Questi ultimi due sono ancora presenti nel cda. Tutte le decisioni erano prese all’unanimità. Eravamo non amici, ma quasi”.

FASSONE, INOLTRE, HA PARLATO DI YONGHONG LI, COMPLETAMENTE SPARITO DAI RADAR, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy