Cinque anni fa il Milan-Juve del gol di Muntari

Cinque anni fa il Milan-Juve del gol di Muntari

Sono passati cinque anni esatti dalla partita che ha cambiato per sempre il calcio. Il 25 febbraio 2012 c’è stata Milan-Juve col gol non dato a Muntari.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

“Tutta colpa del gol di Muntari”, dicevano gli juventini prendendosi gioco dei tifosi rossoneri. Ebbene sì, tutta colpa del gol di Sulley Muntari. Se il Milan verte in questa situazione da tre anni è, quasi senza alcun dubbio, colpa del gol di Muntari. Se la Juventus domina in Italia da sei anni è “colpa” del gol di Muntari. O meglio, del gol che è diventato non gol di Muntari. Riavvolgiamo il nastro, perché l’episodio che ha cambiato il calcio per sempre (no, non è un’esagerazione, visto che da quel momento si è deciso di aggiungere gli arbitri di porta e si sono fatti passi avanti importanti verso la gol line technology) è accaduto esattamente cinque anni fa.

Era il 25 febbraio 2012, a San Siro c’è il pubblico delle grandi occasioni e Milan e Juventus si giocano una fetta importante di Scudetto. Le distanze in classifica sono ridotte e chi vince ha la possibilità di dare una svolta alla stagione. I rossoneri dominano in lungo e in largo il primo tempo, nonostante siano costretti a giocare senza Zlatan Ibrahimovic, squalificato. Dopo pochi minuti passano in vantaggio per un autogol di Leonardo Bonucci e poco dopo, tecnicamente, si portano sul 2-0. Tecnicamente. Perché a livello pratico accade qualcosa che non si riesce ancora a spiegare.

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Muntari colpisce la palla di testa, facendole superare la linea, almeno, di 70cm. Gianluigi Buffon, con tutte le braccia oltre la linea di porta, agguanta la sfera e la ricaccia verso il campo. Muntari potrebbe ribadire in rete, ma il gol è talmente evidente che va già a festeggiare. 2-0 e palla al centro? No, la Juve riparte in contropiede e quasi fa pari. Né l’arbitro, né il guardalinee si sono accorti del gol. Nella ripresa arriverà il pari bianconero che fisserà il punteggio sull’1-1.

A fine campionato lo Scudetto andrà agli uomini di Antonio Conte, il Milan sarà costretto a ripianare le perdite con la cessione di Ibrahimovic e Thiago Silva e non riuscirà ad affrontare a dovere il ricambio generazionale a cui sarebbe andato incontro. Il resto è storia. Sulla scia di quel titolo la Juventus ha rinforzato la rosa e ha continuato a vincere a lungo, il Milan è piombato in una crisi lunghissima e solo ora inizia a vedere la luce in fondo al tunnel. Insieme al mancato affare Pato-Tevez, questo è certamente uno degli episodi più significativi degli ultimi anni. I tifosi rossoneri gridano ancora vendetta, l’immagine del gol di Muntari resterà per sempre scolpita nella storia del calcio.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

21/01/2017 Da Muntari a Bertolacci: la goal line technology stavolta salva il Milan e Tagliavento

Allegri: “Pjanic come Muntari? Situazioni diverse”

Buffon: “Rispettiamo il Milan. Gol Muntari? Non mi pento: ho detto la verità”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy