Brescia, Corini: “Balotelli? Lo considero come tutti gli altri”

Brescia, Corini: “Balotelli? Lo considero come tutti gli altri”

L’allenatore del Brescia, Eugenio Corini, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Milan. Ecco le sue dichiarazioni

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME MILAN – Eugenio Corini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Milan a ‘San Siro’. Ecco le sue parole sulla partita e su alcuni singoli, tra cui Mario Balotelli.

Sulla partita di domani“Sicuramente molto concentrati, saranno arrabbiati sportivamente dopo Udine. Sappiamo il valore complessivo della squadra, ci saranno comunque tanti spettatori, ci sono tutti gli ingredienti per vedere una gran gara”.

Sulla vittoria contro il Cagliari:”Le cose che fai bene ti devono responsabilizzare di più. La squadra ha avuto un impatto importante, abbiamo giocato a calcio. Sono prerogative che ci portiamo dallo scorso anno. Vincere fuori casa è sempre complicato”.

Sulla reazione dopo il gol annullato:”Lì c’è un lavoro mentale, non bisogna mai fermarsi e bisogna accettare le decisioni arbitrali perché sennò distogli l’attenzione dalla partita. Mi è piaciuta la reazione, dà valore al nostro lavoro. La VAR spesso interrompe il gioco, sono cambiate molte dinamiche”.

Sull’atteggiamento della sua squadra:”Quando si ha la possibilità di cavalcare l’onda bisogna rimanerci sopra. Abbiamo vinto la prima, ma questo deve darci ulteriore fiducia. Vogliamo mantenere questo spirito per poter raggiungere l’obiettivo”.

Sull’effetto ‘San Siro’:”Io ho avuto la fortuna di giocarci, quando sono arrivato ho sempre avuto una gran sensazione. I ragazzi devono portare avanti questo atteggiamento, tramite le prestazioni dobbiamo portare avanti il nostro spirito per poter raggiungere il nostro obiettivo”.

Su Balotelli:”L’anno scorso ho detto una cosa a tutti detto una cosa, quando avremo la fortuna che tutti i talenti saranno considerati importanti per la squadra abbiamo raggiunto un bell’obiettivo. Adesso veste la maglia del Brescia, lo considereremo alla pari degli altri. Sta recuperando, quando sarà a disposizione lo stimolerò come gli altri calciatori. Lo alleno come alleno gli altri”.

Su Torregrossa:”Ho già comunicato la formazione ai ragazzi, mi ha dato la disponibilità di iniziare dal primo minuto. Il suo impiego sarà una scelta tecnica”.

Sul mercato:”Ho parlato con il presidente devono arrivare giocatori funzionali a lungo termine o in grado di alzare il tasso tecnico. Qualcosa arriverà, ma ora ci concentreremo per Milano”.

Sulla settimana di lavoro:”Il lavoro è stato modulato in maniera diversa, di conseguenza la settimana è stata sviluppata in maniera diversa. La squadra si è riunita mercoledì, abbiamo avuto meno allenamenti a disposizione”.

Sulla vittoria a ‘San Siro’ con il Chievo:”Giocammo bene, mi ricordo un 1-1 anche con il Palermo. Con il Milan non ho un buonissimo score”.

Sull’impatto dei giocatori in Serie A:”Eravamo consapevoli, l’impatto è stato buono. Il problema non è la prima giornata, ma sono le altre. Hanno fatto un buon lavoro, ora devono dimostrare il tutto allenandosi al massimo”.

Sul Milan:”Hanno grandi giocatori, Piatek è un ottimo elemento. Speriamo non si sblocchi contro di noi (ride, ndr). Ma sarà un Milan arrabbiato, giocano davanti ai loro tifosi. Sarà ancora più bello fare l’impresa”.

Sull’eventuale convocazione in Nazionale di Bisoli:”Io tifo per tutti i miei giocatori, ma un giocatore come Bisoli per quello che ha dimostrato merita sicuramente la convocazione”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy