PM – Calciomercato Milan: Maldini deluso e amareggiato. Ecco il suo futuro

PM – Calciomercato Milan: Maldini deluso e amareggiato. Ecco il suo futuro

ULTIME NOTIZIE MERCATO MILAN – Paolo Maldini è in bilico. L’arrivo di Ralf Rangnick ne ridimensionerà ruolo e competenze. La decisione dell’ex capitano

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Paolo Maldini Milan

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – Alla vigilia di Milan-Juventus una ‘bomba’ ha scosso l’ambiente rossonero, sebbene in campo, ieri sera, tutto ciò non si era visto: Ralf Rangnick, classe 1958, tedesco di Backnang, ex tecnico di TSG Hoffenheim, Schalke 04 e RB Lipsia, negli ultimi anni responsabile dell’area sportiva dell’intero gruppo ‘Red Bull‘, arriverà al Milan nella stagione 2020-2021 per ricoprire l’incarico di allenatore, direttore tecnico e supervisore dell’area medica.

Una sorta di plenipotenziario, scelto personalmente dall’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, che prese i primi contatti con Rangnick tra novembre e dicembre 2019, intensificandoli all’indomani dello 0-5 incassato dal Diavolo allo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia‘ di Bergamo contro l’Atalanta. Negli ultimi mesi, poi, sfruttando il periodo di stop al calcio giocato, Gazidis e Rangnick hanno gettato le basi per quello che sarà il nuovo corso del Milan: resta soltanto da mettere nero su bianco contratto e progetto.

Nel nuovo Milan di Rangnick, però, che fine farà Paolo Maldini? L’arrivo del manager tedesco, di fatto, ridimensionerà ruolo e competenze di Maldini all’interno del club di Via Aldo Rossi. In queste ultime ore si è detto e scritto come il fondo Elliott Management Corporation, proprietario del club rossonero, abbia chiesto a Maldini di restare all’interno dell’organigramma societario del Diavolo, con un ruolo, però, alla Pavel Nedved nella Juventus o alla Javier Zanetti nell’Inter. In sostanza, più di rappresentanza che di operatività.

Maldini, che in passato aveva sempre dichiarato di non voler accettare incarichi di tale tipologia, secondo quanto appreso dalla nostra redazione sarebbe deluso ed amareggiato dalla piega che sta prendendo la situazione all’interno del club che ama, ed al quale la sua famiglia, da oltre 50 anni, ha legato indissolubilmente il proprio nome. Alla luce di ciò abbiamo appreso che non appena verrà ratificato l’arrivo di Rangnick, Maldini, sotto contratto con il Milan fino al 30 giugno 2022, saluterà la società rossonera. Se saranno dimissioni o licenziamento, lo vedremo.

Quel che è certo è che una convivenza tra Maldini e Rangnick è impossibile e che l’ex capitano non ha intenzione di svolgere, all’interno del club, un incarico che non lo veda in prima linea sulle scelte tecniche e di mercato della Prima Squadra. RANGNICK PORTERÀ A MILANO UN SUO PUPILLO? LUI, SUI SOCIAL, SEMBRA GRADIRE I ROSSONERI >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy