Milan, con Maldini è finita: ma Elliott onorerà il contratto fino al 2022

MILAN NEWS – Come riportato questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, Paolo Maldini e il Milan si saluteranno a fine stagione ma Elliott onorerà il contratto

di Alessio Roccio, @Roccio92
Paolo Maldini Milan

MILAN NEWS – Negli scorsi giorni si era diffusa l’indiscrezione di una possibile permanenza di Paolo Maldini al Milan nella prossima stagione nonostante l’ormai imminente arrivo di Ralf Rangnick. Il tedesco oltre ad allenare gestirà anche più o meno direttamente la parte dell’area tecnica, avvalendosi di collaboratori fidati e un probabile innesto dirigenziale. L’idea che però la leggenda rossonera avesse accettato un ruolo da comprimario e di rappresentanza – alla Nedved alla Juve per intenderci – è stata prontamente scartata e le parole di ieri sera nel pre partita contro la Juventus ne sono la conferma.

Le strade, dunque, si separeranno e forse è meglio che sia così. Rimanere e non essere operativo, non lavorare sul campo, non fa per Maldini che già diverse volte negli scorsi anni aveva rifiutato un suo ingresso in società proprio perché non avrebbe avuto un ruolo importante. Tuttavia, come scrive la Gazzetta dello Sport questa mattina, Elliott ha intenzione di onorare il contratto con Paolo che scade nel 2022 e quindi non si finirà in tribunale come nel caso di Boban.

Maldini, raccontano gli amici, si è sentito parecchio isolato negli ultimi mesi. L’uscita di scena dell’amico croato gli ha tolto punti di forza per il futuro e alla vigilia della gara di ieri si sono intrecciate nuove voci e indiscrezioni, una delle quali prevedeva le possibili scuse di Paolo a Rangnick per quanto detto a febbraio. Genuflettersi non è cosa di Maldini il quale non dimentica gli sgarbi subiti. Nessun colpo di scena, dunque. Le strade si separeranno e per il Milan comincerà l’ennesimo nuovo corso.

INTANTO, ECCO LA MOVIOLA DI GUIDA DI MILAN-JUVENTUS>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy